Cortana, Microsoft potrebbe renderla disponibile anche per iOS e Android

Cortana

In linea con la strategia del CEO di Microsoft Satya Nadella, l’assistente vocale Cortana che sta per essere introdotto su Windows Phone 8.1, potrebbe essere reso disponibile anche su Ios e Android in un futuro. E’ quanto trapelato durante il keynote  alla conferenza SMX Advanced di Seattle da due componenti del team Microsoft, Marcus Ash (Group Program Manager per Windows Phone) e Rob Chambers (Group Program Manager, Applications and Services Group).

L’intenzione di Microsot sarebbe di rendere Cortana un servizio multi-piattaforma, in modo analogo a Skype, OneDrive e Office. Anche se, Rob Chambers, fa notare che non sarebbe possibile un’integrazione profonda con l’hardware, come avviene su Windows Phone. Ciò significa che l’esperienza d’uso sarà in qualche modo limitata.

Cortana attualmente è ancora in fase beta e non disponibile in tutti i paesi quindi è prematuro valutare i tempi e le modalità del suo sbarco sulle piattaforme concorrenti e l’interesse che potrebbe suscitare nei loro utenti affianco rispettivamente a Google now e Siri. Inoltre bisogna anche tenere conto delle esclusività del servizio per differenziare Windows Phone dalla concorrenza.

Cortana

Intanto Cortana negli ultimi giorni, per alcuni utenti, ha ricevuto un aggiornamento. E’ stata modificata l’interfaccia e sono state migliorate le risposte alle richieste dell’utente per news, voli, sport, ecc. Inoltre, la voce di Cortana (Jen Taylor) è ora meno robotica. Attualmente l’assistente personale è attivo ufficialmente solo negli Stati Uniti. I prossimi paesi dovrebbero essere Regno Unito, Olanda, Cina e India. In Italia non arriverà prima del 2015 salvo sorprese dell’ultima ora. Se volete provare Cortana, in inglese, basta cambiare la lingua del telefono da Italiano a English (United States) e il Paese da Italia a Stati Uniti e riavviare il telefono.