Google Fit: il benessere passa per il wearable

Ci stiamo avvicinando a grandi passi a quello che si sta delineando come il miglior Google I/O di sempre. Recenti indiscrezioni di Forbes rilevano i piani di Big G per un nuovo servizio : Google Fit.

Google1

Se è ormai dato per certo che al Google I/O 2014 verranno mostrati al pubblico LG G Watch e Motorola 360, la novità di Google Fit arriva un po’ a sorpresa.

Certo i maligni penseranno che si tratta di un’ abile mossa commerciale in risposta a HealthKit, presentata la scorsa settimana da Apple con il nuovo iOS8. In effetti le tempistiche potrebbero risultare sospette ma Google ha il grande vantaggio di avere una piattaforma wearable già pronta all’uso, Android Wear.

Sembra che Google abbia intenzione di raccogliere tutti i dati provenienti dai vari sensori presenti su smartphone e dispositivi indossabili ed aggregarli in un unico grande ecosistema, accessibile a qualsiasi dispositivo. Se Google svelerà partnership con OEM produttori di dispositivi indossabili allora sapremo se ci sarà la possibilità di vedere Google Fit su piattaforme diverse da Android Wear. La salute e i dati ad essa legati sono una di quelle aree dalla quale Google si è più allontanata di recente, mentre altri competitor hanno già riempito i loro dispositivi di sensori per il battito cardiaco, contapassi e sensore di temperatura corporea.

Sarà in ogni caso interessante vedere come Google pensa di aggregare questi dati e proporli all’utente in modo che il risultato finale sia utile ed interessante. La concorrenza di brand come Samsung ed Apple, che hanno già proposto delle soluzioni particolarmente interessanti, obbliga Google a creare qualcosa che si distingua dalle altre offerte e che spinga gli utenti finali, che ormai stanno iniziando a familiarizzare con i dispositivi indossabili, a scegliere la soluzione Google Fit. Sembra inoltre che tutti i dati raccolti da Google Fit finiranno sul Cloud, quindi ci aspettiamo un integrazione con Drive.

Aspettiamo con ansia il Google I/O 2014 e vi terremo informati su eventuali ulteriori sviluppi.