Vodafone cambia le mensilità : scadenze ogni 28 giorni

Arrivano novità importanti per tutti coloro che dispongono di un piano con Vodafone impostato su rinnovi mensili, visto che a partire dalla fine del mese di maggio l’arco temporale non sarà più di trenta giorni così come ci siamo abituati in questi anni, ma di soli ventotto giorni. Insomma, quattro settimane precise e cambiamento che per forza di cose non avvantaggia certo l’utenza in questione.

Ecco quanto annunciato dalla compagnia telefonica nel corso degli ultimi giorni, con reazioni contrastanti tra addetti ai lavori ed utenti in attesa di capire come decideranno di muoversi sotto questo punto di vista i suoi principali concorrenti:

“Ai sensi dell’art. 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259 e delle Condizioni Generali di Contratto ti comunichiamo che, a causa delle mutate condizioni che hanno inciso sull’equilibrio economico delle offerte, a partire dal 27 maggio i servizi e le promozioni eventualmente attivi su base mensile si rinnoveranno ogni 4 settimane. I relativi costi verranno quindi fatturati ogni 8 settimane.

Hai diritto di recedere dal contratto o di passare ad altro operatore senza penali entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione in fattura, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali”. Potrai esercitare gratuitamente il diritto di recesso su variazioni.vodafone.it oppure inviando una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO), esplicitando la causale sopraindicata.

Ti ricordiamo che in caso di recesso, per non perdere il numero, dovrai anche passare contestualmente ad altro operatore. Per ulteriori dettagli su tutte le variazioni e sul recesso chiama dal tuo numero Vodafone il 42593 o vai su voda.it/modifiche.”

Insomma, una potenziale svolta per l’intero settore, anche se ad oggi ancora non è chiaro se la scelta da parte di Vodafone rappresenterà o meno un precedente anche per le altre compagnie telefoniche.