Xiaomi nel 2016 nuovi smartphone con caratteristiche Premium

Attraverso un rapporto realizzato da un Blog specializzato in smartphone cinesi ha dimostrato che alcuni dei brand più rilevanti del mercato Cinese aumenteranno i loro prezzi in questo nuovo anno, dando così il via ad una rivoluzione di quello che è sempre stato il giudizio degli smartphone cinesi.

Come tutti sanno, gli smartphone cinesi sono considerati dal pubblico come dispositivi con un “qualcosa in meno“, o con una poca affidabilità nei materiali o nella qualità costruttiva. Mentre, altri li considerano come dispositivi con un rapporto qualità prezzo molto buono e convenienti se si vuole fare un acquisto poco costoso.

50229-i-7-migliori-smartphone-cinesi-sul-mercato

Riferendosi a questi giudizi, negli ultimi anni l’evoluzione degli smartphone cinesi ha portato dei vantaggi ad essi, riuscendo così a poterli comparare con gli smartphone “Premium” come Apple, Samsung o LG. Unico aspetto che non è mai cambiato nel tempo è stato il rapporto qualità prezzo che fa sempre invidia ai brand non Cinesi comuni che tutti conoscono.

Arriva, però, una spiacevole notizia per tutti gli utenti che considerano questa tipologia di smartphone: da un rapporto emerso da un famoso blog specializzato su questi dispositivi, si evince che da questo nuovo anno i brand Cinesi più famosi come Xiaomi o Meizu aumenteranno i loro prezzi, pareggiandoli addirittura con quelli dei dispositivi premium. Il primo che adotterà questa nuova politica sarà Xiaomi, il quale piazzerà sul mercato un device di cui il suo costo sarà di circa 615 dollari, secondo le indiscrezioni. Il dubbio è quello secondo cui le rivali Cinesi come Meizu o LeTV seguiranno Xiaomi in questa nuova politica o rimarranno tali con dei prezzi sulla norma per quel tipo di smartphone. Ricordiamo Huawei che, rilasciando prima smartphone entry-level con un prezzo conveniente, ora si ritrova il secondo produttore al mondo di smartphone con una gamma di dispositivi per lo più di fascia alta e con prezzi che vanno a pari passo con dispositivi tra i quali Samsung ed LG.

Possiamo già, quindi, prevedere il presunto prezzo che dovrà adottare il nuovo Xiaomi Mi5, il quale lo potremmo associare ai 615 dollari citati precedentemente. Con questo prezzo, il nuovo top di gamma dell’azienda Cinese potrebbe perdere una numerosa fetta di clienti interessati all’ottimo rapporto qualità prezzo che Xiaomi è solita dare.

Un esempio di questo rapporto si nota già da Xiaomi che ha assegnato alla nuova gamma dei Xiaomi Mi Note un prezzo superiore a quello degli anni scorsi, a patto però di un restyling completo e dell’utilizzo di materiali premium come la concorrenza Europea o Americana. Che questa sia un’ottima mossa finanziaria per far si di mettere allo stesso piano gli smartphone provenienti dalla Cina con quelli premium non si sa ancora, in quanto la popolazione potrebbe comunque non cambiare l’opinione che c’è da anni su questo tipo di smartphone, reputandoli ancora poco affidabili nei materiali e nella qualità costruttiva.

Cosa ne pensate di questa novità? Riuscirà a dare la svolta a questo tipo di smartphone? Fatecelo sapere nei commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *