Xposed Addicted Weekly: Blacklist, il modulo anti-disturbo

Ritorna la nostra rubrica periodica destinata agli appassionati di modding, in particolare attraverso il framework xPosed. questa settimana analizziamo il modulo  Blacklist che ci permetterà di tenere alla larga gli scocciatori.

Xposed-Framework-for-Android-Guide1

Procediamo all’installazione del modulo, come sempre, direttamente dall’app xPosed Installer (se vi siete persi la nostra guida per installarlo, ecco il link). Cerchiamo “Blacklist – Block Calls & text” nell’elenco dei moduli, installiamo l’ultima versione e riavviamo il terminale.

Una volta riavviato il telefono apriamo l’app (dovrebbe chiamarsi Listanera, pessima traduzione purtroppo) e ci viene presentata questa schermata:

Black1

Le quattro icone principali indicano le modalità di applicazione del blocco:

  1. Blocca la lista nera escludendo la lista eccezioni
  2. Blocca tutti escluso la lista eccezioni
  3. Blocca tutto
  4. Non bloccare

Tralasciando le ultime due opzioni, molto chiare, vediamo come funzionano le modalità di blocco. Tappiamo su “Numeri bloccati” per poter decidere come filtrare le chiamate. Apparirà la seguente schermata:

 Black3

Da questa schermata possiamo iniziare a bloccare tutti i numeri sconosciuti e quelli che non abbiamo in rubrica, decidendo se aggiungere qualche numero dalla rubrica o filtrando il nome. Tappando su “+” potremo aggiungere alla lista nera alcuni numeri presenti in rubrica (magari il capo ufficio…).

Potremo mostrare una notifica per le chiamate/SMS perse, impostare un comodo widget per modificare il comportamento di BlackList, mostrare un popup quando arriva una chiamata. Per evitare che il chiamante lasci un messaggio in segreteria, se proprio non vogliamo essere rintracciabili, potremo sempre impostare BlackList in modo che risponda e riagganci immediatamente. E se proprio non vogliamo sapere se qualcuno di indesiderato ci ha chiamato, possiamo fare in modo che BlackList cancelli le notifiche di Android e il registro delle chiamate.

Non vi resta che scaricare BlackList e godervi un po’ di tranquillità dai seccatori.

Arrivederci al prossimo modulo Xposed.