BlackBerry Hamburg & Rome: render dei prossimi due modelli

Nuovi rumors trapelati oggi assieme ad alcuni render dei nuovi BlackBerry Hamburg e BlackBerry Rome: i due nuovi modelli della casa Canadese predetti dal CEO dell’azienda ed appartenenti alla fascia medio alta del mercato con un prezzo abbordabile rispetto al precedente modello.

Non è passato molto tempo dal rilascio da parte dell’azienda Canadese del nuovo BlackBerry Priv, il primo smartphone proprietario che abbandona il vecchio sistema operativo per adottare quello di Google. Fu una svolta questa, in quanto il brand Americano era riconosciuto a tutti per la sua sicurezza ed affidabilità, in confronto ad Android che pecca un po’ in questo campo. Nonostante ciò, non è stato questo il motivo delle sue scarse vendite, ma bensì per il suo prezzo esagerato in confronto alla concorrenza dei top di gamma aventi Android come sistema operativo.

Nulla da temere però, in quanto il CEO di BlackBerry ha dichiarato pochi giorni fa di voler mettere sul mercato due nuovi dispositivi che rientreranno nella fascia media della concorrenza, con un prezzo molto più abbordabile. Ebbene, questi due nuovi dispositivi, chiamati BlackBerry Hamburg e BlackBerry Rome, sono stati avvistati in alcune immagini render dove si evince il loro design finale.

Il BlackBerry Rome riprenderà il design che è stato assegnato all’attuale modello che abbiamo in commercio, con una tastiera QWERTY fisica nella parte inferiore del display, mentre il nuovo BlackBerry Hamburg non mostrerà questa caratteristica per riprendere le linee dei vecchi dispositivi della casa, come lo è stato il BlackBerry Z10, con un gran display che occupa tutta la parte anteriore del dispositivo.

Dei prezzi e della data di uscita di entrambi si sa ancora poco: essendo dei medi di gamma, i due smartphone avranno un costo che non dovrebbe superare le 500 euro, così da attrarre un ulteriore fetta dei consumatori che magari hanno abbandonato il Priv per il fattore prezzo. Per la data di uscita, invece, si parla per la seconda metà di questo 2016. – fonte