Confermato anche il phablet Huawei P9 Max grazie a GFXBench

Nuovo dispositivo all’orizzonte per Huawei che come da tradizione oltre al P9, top di gamma presentato nei giorni scorsi, realizza la versione ”Lite” e ”Max” del suddetto smartphone. La versione Lite è stata in realtà già ufficializzata  a margine della presentazione del P9 ma nulla per quanto riguarda la versione ”big” del nuovo terminale prodotto dall’azienda cinese.

Del P9 Max trapelarono già le prime specifiche qualche mese fa grazie allo store online OppoMart in cui erano elencati, alcuni dettagli tecnici come l’ampio display da 6,9 pollici con risoluzione 1080p (FullHD) ed un probabile processore realizzato in casa Huawei con il Kirin 950. Il dispositivo con caratteristiche più da tablet che da smartphone, viste le dimensioni, avrebbe supportato anche particolari capacità vocali in chiamata per poterlo utilizzare nel migliore dei modi.

A conferma di quanto detto finora, proprio oggi, GFXBanch rivela e conferma che il prossimo dispositivo sarà caratterizzato proprio da uno schermo delle dimensioni appena citate così come conferma anche il processore a bordo del nuovo P9 Max. Più dettagli per quanto riguarda il SoC, che sarà un octa-core a 64 bit Cortex-A72 e con un clock di frequenza massima di 2,2 GHz oltre al processore grafico caratterizzato da un ARM Mali-T880 con supporto per Open GL ES 3.1. All’interno ci saranno probabilmente anche 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. A far girare tutto l’hardware, ci penserà Android nella versione 6.0 Marshmallow. Le fotocamere infine saranno un’unità da 16 megapixel per quella principale e una da 8 megapixel posta frontalmente. Il P9 Max avrà anche una serie di sensori come l’NFC.

P9 Max

Assieme al P9 ed al P9 Plus, Huawei con questo nuovo dispositivo e la versione Lite, tende a coprire tutte le fasce di mercato rispondendo in maniera decisa alle esigenze dei consumatori. Se il P9 ed il P9 Plus portano un valore aggiunto nel campo della telefonia grazie all’adozione del doppio modulo per la fotocamera certificato da Leica, pensiamo che anche i restanti dispositivi possano essere terminali interessanti per la categoria in cui vanno a posizionarsi. In quanto per la versione Lite il suoi punti di forza sono stati sempre, buone caratteristiche al giusto prezzo, e per la versione Max il connubio perfetto per chi cerca uno smartphone con un display ampio per una migliore fruibilità dei contenuti o per lavoro. Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *