Meizu Pro 6, le ultime sulla data di uscita

La giornata di ieri è stata particolarmente importante per il mercato smartphone, visto che sono state presentate ufficialmente le caratteristiche tecniche del tanto atteso Meizu Pro 6, al quale abbiamo ovviamente dedicato un apposito articolo subito dopo l’evento ufficiale tenuto dal produttore. Diverse le domande che gli utenti italiani si stanno ponendo in queste ore per quanto concerne la sua commercializzazione.

Al momento della pubblicazione di quest’articolo, ad esempio, sappiamo che il device esordirà ufficialmente sul mercato a partire dal prossimo 23 aprile, anche se l’appuntamento ad oggi va circoscritto al solo mercato cinese. Insomma, per saperne di più sulla sua prima apparizione qui in Italia sarà necessario attendere ancora un po’.

Ricordiamo in ogni caso quali sono i punti di forza della sua scheda tecnica, considerando che il nuovo Meizu Pro 6 promette davvero bene:

  • Display 5.2″ fullHD SuperAMOLED 2.5D, 423 ppi, contrasto 10.000:1, luminosità 450 nit (minima fino a 3 nit)

  • Processore MediaTek MT6797 Helio X25 deca-core (2 Core Cortex-A72 2.3 GHz – 4 Core Cortex-A53 2 GHz – 4 Core Cortex-A53 1.4 GHz)

  • Sistema Android 6.0 Marshmallow personalizzato Flyme 5.5

  • RAM 4GB LPDDR3

  • Memoria interna 32/64GB eMMC 5.1 (non espandibile)

  • Fotocamera posteriore da 21 MP con apertura focale f/2.2, autofocus laser e flash ad anello a 10 LED (Sony IMX230)

  • Fotocamera frontale da 5 MP f/2.0 (OmniVision 5695)

  • Tasto mBack frontale con lettore d’impronte digitali

  • LTE (dual nano SIM), Wi-Fi ac (2,4 e 5 GHz), Bluetooth 4.0, GPS, USB 3.1 Type C con OTG

  • Dimensioni: 147,7 x 70,8 x 7,25 mm

  • Peso: 160 grammi

  • Batteria da 2560 mAh con supporto alla ricarica rapida

Quale sarà il prezzo fissato qui in Italia e nel resto d’Europa per il nuovo Meizu Pro 6? Al momento è impossibile rispondere a questa domanda, ma la sensazione è che con una strategia aggressiva in questo senso il device possa conquistare apprezzabili quote di mercato nel corso del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *