HTC Italia chiude: quali effetti per HTC 10?

Mancano soli tre giorni alla presentazione del nuovo HTC 10 e di certo in questi giorni non mancano le sorprese con il produttore di Taiwan. Da un lato l’azienda ha presentato ufficialmente al pubblico un nuovo video teaser sul top di gamma che conosceremo il prossimo 12 aprile, cercando di mettere in evidenza soprattutto gli elevati standard in termini di autonomia. Dall’altro è stato dato un annuncio sorprendente.

HTC Italia chiude infatti i battenti, anche se l’azienda ha voluto evidenziare che in termini di vendite ed assistenza questa decisione non andrà ad influenzare il rapporto tra la stessa HTC ed il nostro Paese. Questo quanto comunicato dal produttore nel corso delle ultime ore, rendendo così ufficiale quanto si vociferava da alcuni giorni:

“Confermiamo che HTC ha chiuso il suo ufficio italiano, tuttavia continueremo a portare avanti i nostri affari attraverso la rete di distributori locali già nostri partner. Come parte di uno strategico programma di riallineamento del business, che prevede l’adozione di un modello operativo più lineare ed agile, questa nuova configurazione ci permetterà una significativa e produttiva crescita attraverso le nostre tre aree di maggior interesse: smartphone, device connessi e realtà virtuale”.

Scelta senza ombra di dubbio dolorosa e che, al dì là delle rassicurazioni del caso da parte del produttore, rischia seriamente di condizionare negativamente le vendite del nuovo HTC 10, che lo ricordiamo verrà presentato tra soli tre giorni. In un mercato come quello degli smartphone, caratterizzato da equilibri sottilissimi, forse un annuncio simile poteva giungere in altro periodo dell’anno. Vi lasciamo in ogni caso al video teaser che ci svela qualche altro dettaglio sul nuovo HTC 10.

 

//

I nostri tecnici sono così ossessionati dall’estensione della batteria che ne hanno fatto una scienza. Ve ne accorgerete. #Powerof10 | htc.com

Pubblicato da HTC Italia su Venerdì 8 aprile 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *