Secondo aggiornamento di iOS 9.3: download e caratteristiche

Nella tarda serata di ieri Apple ha avviato una volta per tutte la distribuzione su larga scala del secondo aggiornamento pensato per iOS 9.3. Rispetto al primo download le differenze dovrebbero essere minime, considerando che a detta del brand di Cupertino il pacchetto software è stato rilasciato con un obiettivo ben preciso.

Nello specifico, l’obiettivo della mela morsicata era quello di rimuovere il bug con il quale ad alcuni utenti, soprattutto quelli in possesso di modelli più datati, con il quale veniva richiesto di inserire il proprio Apple ID prima di concludere l’installazione del pacchetto software. Ebbene, arrivati a questo punto il problema dovrebbe essere solo un pallido ricordo.

Riepiloghiamo pertanto i vari link al download a seconda del modello che si utilizza:

iPad 2 (Wi-Fi) (iPad2,1) — Download
iPad 2 (CDMA) (iPad2,3) — Download
iPhone 4s (iPhone4,1) — Download
iPad 2 (Wi-Fi, 2012) (iPad2,4) — Download
iPad 3 (Wi-Fi) (iPad3,1) — Download
iPad 3 (CDMA) (iPad3,2) — Download
iPad 3 (GSM) (iPad3,3) — Download
iPhone 5 (GSM) (iPhone5,1) — Download
iPhone 5 (CDMA) (iPhone5,2) — Download
iPod touch 5G (iPod5,1) — Download
iPad mini (Wi-Fi) (iPad2,5) — Download
iPad mini (GSM) (iPad2,6) — Download
iPad mini (CDMA) (iPad2,7) — Download
iPad 4 (Wi-Fi) (iPad3,4) — Download
iPad 4 (GSM) (iPad3,5) — Download
iPad 4 (CDMA) (iPad3,6) — Download
iPad Air (Wi-Fi) (iPad4,1) — Download
iPad Air (Cellular) (iPad4,2) — Download
iPad Air (China) (iPad4,3) — Download
iPad mini 2 (Wi-Fi) (iPad4,4) — Download
iPad mini 2 (Cellular) (iPad4,5) — Download
iPad mini 2 (China) (iPad4,6) — Download
iPhone 5c (GSM) (iPhone5,3) — Download
iPhone 5c (CDMA) (iPhone5,4) — Download
iPhone 5s (GSM) (iPhone6,1) — Download
iPhone 5s (CDMA) (iPhone6,2) — Download

Non resta che portare a termine il download del secondo aggiornamento ottimizzato per iOS 9.3, sperando che tra le altre cose Apple abbia fatto qualcosa anche a proposito del problema associato all’apertura dei collegamenti ipertestuali su Safari, come portato alla luce da milioni di utenti in possesso di un melafonino.