Samsung Galaxy S7 e S7 Edge supportano il WI-Fi Sharing

Sono molti anni ormai che siamo abituati al fatto che basti qualche impostazione nelle opzioni di Android, iOS o Windows Phone per condividere con i dispositivi vicini la nostra connettività dati, rendendo il nostro smartphone un vero e proprio modem Wi-Fi (e ricevere così i ringraziamenti di tutti gli amici a cui viene gentilmente offerta).

Google, nel suo Android, ha poi aggiunto col tempo il supporto al tethering Bluetooth (più battery friendly ma più lento) e quello tramite USB (per evitare interferenze di sorta come una vera rete cablata); tuttavia questo tipo di tecnologia sembra essere arrivata ad un punto fermo, uno stallo tecnologico che ha di fatto cristallizzato questa tecnologia da troppo tempo facendo anche passare in secondo piano.

Galaxy S7 WiFi Sharing

Ci sono stati certamente degli spunti interessanti in ambito PC, ma finalmente oggi si ricominciano a fare passi avanti in questo senso grazie a Samsung e ai suoi nuovi top di gamma: Galaxy S7 ed S7 Edge che supportano il Wi-Fi Sharing, ovvero la condivisione diretta della rete wireless a cui sono collegati, alla stregue di comunissimi router o range extender portatili. Ancora non è chiaro se questa feature permetta la diffusione di un tipo specifico di network wireless (come quelle che si vendono negli alberghi) oppure sarà aperto a qualsiasi tipologia e, cosa ancora non chiarissima, se ne potranno usufruire tutti i dispositivi o solamente gli appartenente alla famiglia dei Galaxy S7.

Una cosa è certa, questo piccolo (grande) passo fatto da Samsung apre le porte a tutta una serie di possibili futuri nel quale si riuscirà a portare una singola connessione (a patto che sia abbastanza potente) in un range molto più ampio di quello che le normali frequenze da 2,4 e 5 GHz riuscirebbero a fare, con un risparmio sostanziale in dispositivi come estensori di segnale, ripetitori e quant’altro.

Rimaniamo comunque curiosi di saperne di più su questa non meglio definita funzionalità software e soprattutto se verrà attivata anche su Galaxy Note 5 e sui vari Galaxy S6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *