Cos’ha di più un Galaxy S7? Caratteristiche e nuove funzionalità sotto la scocca!

Il Samsung Galaxy S7 è certamente un dispositivo che ha attirato l’attenzione di molti nell’ultimo MWC di Barcellona. In un nostro articolo precedente abbiamo anche parlato, dell’eventualità di passare dalla vecchia versione alla nuova, in base alle differenze hardware tra i due dispositivi. Oggi però vorremmo approfondire maggiormente le caratteristiche peculiari del nuovo Galaxy S7 e non soffermarci solo sulla “potenza” fine a se stessa.

Il Galaxy S7 in realtà è un concentrato di innovazione sia lato hardware che lato software con una serie di ”chicche” che vorremmo elencarvi e spiegarvi:

  • Iniziamo con la novità forse più ricercata su questo ultimo modello e tanto desiderata dagli utenti Samsung e cioè l’espansione di memoria. Il nuovo S7 infatti dispone dell’espansione di memoria tramite microSD capace di aggiungere fino ad un massimo di 200 GB di memoria ai 32 già presenti. Basterà quindi semplicemente espellere il carrello ed il gioco è fatto. Potete dimenticarvi dei problemi dovuti alla poca memoria.

Galaxy S7 espansione di memoria

  • altra feature molto interessante è la certificazione IP68 da polvere ed acqua. Anche se questa novità ha apportato un spessore maggiore al telefono, dovuto alle guarnizioni aggiunte, in realtà ne ha giovato l’estetica poichè la fotocamera posteriore che prima era sporgente, adesso ha un profilo più aderente alla superficie. A tutto questo è stato aggiunto un sensore che in caso di caduta in acqua, blocca la porta USB evitando corto circuiti e preservando il nostro ”costoso giocattolo”.

Galaxy S7 IP68

  • Molti telefoni recenti hanno il supporto alla ricarica veloce e chi alla ricarica rapida. Sul Galaxy S7 abbiamo entrambe le modalità. Difatti supporta la tecnologia di ricarica rapida 2.0 e e la ricarica wireless in grado di fornire una velocità di ricarica pari a 1,4 volte superiore rispetto alla media.

Galaxy S7 ricarica wireless

  • Altra particolarità data dallo schermo AMOLED è l’On Display. Per chi non conoscesse tale tecnologia (praticamente uguale a quella già presente sui Motorola) permette di accendere solo alcuni pixel e tenere spenti i restanti. Ciò serve a visualizzare solo alcune informazioni senza dover necessariamente attivare il display, a tutto vantaggio dell’autonomia. Le informazioni che possono essere visualizzate variano dal semplice orario alla lettura delle notifiche (anche se solo quelle di Samsung e non quelle di app terze parti), consentendoci così di non attivare decine di volte il nostro smartphone. Vi descriviamo anche alcuni suggerimenti per aumentare la durata della vostra batteria. Una su tutte è proprio dovuta alla particolarità del display AMOLED. Quindi uno sfondo che utilizza parecchio nero (pixel spenti) aiuterà in tal senso, oltre alle solite accortezze come impostare la luminosità manualmente, disattivare connessioni e comunque evitare tutte quelle funzionalità che non utilizziamo come ad esempio la sincronizzazione in background. Tutto ciò aiuterà certamente ad aumentare l’autonomia del nostro smartphone.

Galaxy S7 Always On Display

  • Il sensore delle impronte presente su S7 è stato ulteriormente migliorato e perfezionato. Adesso è molto più reattivo ed è il sistema più sicuro per proteggere il nostro terminale ed anche il sistema più veloce per sbloccarlo. Inoltre può essere utilizzato anche per accedere ai siti web, bloccare applicazioni ed in alcuni casi anche effettuare pagamenti. Siamo certi che dopo che avrete provato questa funzione non tornerete più indietro.
  • ”Carpe diem”! A volte riuscire a fotografare un determinato momento della nostra giornata può essere di ”vitale” importanza e quindi tutto è affidato alla velocità del nostro smartphone in grado di attivare la fotocamera nel lasso di tempo più breve possibile. Ecco, questa funzionalità è stata migliorata e velocizzata. Adesso con una doppia pressione del tasto Home avremo accesso in maniera rapida alla modalità scatto.

Galaxy S7 Edge scatto

  • Il Galaxy S7 offre due modalità di visualizzazione delle applicazioni che oltre a poter essere messe in ordine alfabetico, ci permetterà di scegliere o la visualizzazione con tutte le app nella schermata iniziale (in stile Apple) o nella maniera tradizionale data da Android con la presenza del drawer.

Galaxy S7 drawer

  • Un altro aspetto positivo è dovuto alla collaborazione di Samsung con gli elenchi telefonici. Sarebbe quindi possibile individuare un numero anche quando questo non è presente nei nostri contatti. Inoltre Samsung permette l’utilizzo di un filtro in grado di isolare le chiamate di telemarketing.
  • Altra funzione interessante è la possibilità di stoppare le notifiche insistenti senza dover ricorrere necessariamente alla loro eliminazione. Basterà dal menù delle notifiche, premere su quella indesiderata, tappare sulle ”informazioni” e switchare nella modalità ”Off”.
  • Una modalità molto interessante è quella di poter escludere le chiamate per non essere disturbati a meno che noi stessi non decidiamo da quali contatti o addirittura notifiche preferiamo riceverle. Basterà mettere il telefono nella modalità ”non disturbare” e non verremo più infastiditi.
  • Ricevere notifiche però è anche una delle prerogative dei moderni smartphone. Ma come fare quando siamo in pubblico e non vogliamo che occhi indiscreti leggano sulla nostra schermata di blocco i nostri messaggi? Niente di più facile. Basterà dalle Impostazioni, recarci su ”Blocca schermo e sicurezza”e dalla riga ”Notifiche blocco schermo” settare la modalità di visualizzazione. Si può anche scegliere di ricevere la notifica senza visualizzarne il contenuto che potrà essere visto in un secondo momento.
  • Una delle cose più fastidiose che un po’ tutte le aziende fanno è quella di inserire sui propri terminali le proprie applicazioni (a volte inutili chiamate bloatware). La cosa diventa ancora più fastidiosa quando queste non possono essere disinstallate. Samsung permette in parte però di poterle nascondere alla nostra vista. Tenete però in considerazione che l’operazione sembra che al momento sia irreversibile.
  • Uno degli aspetti meno positivi dei recenti smartphone, anche se in tal senso già si notano dei cambiamenti, è la quantità di applicazioni possibili da poter inserire sulla schermata principale. Chi da 16, 20 o 25 icone  per pagina. IL Galaxy S7 ha tutte e tre le possibilità, settabili in base al nostro uso o gusto.

Galaxy S7 griglia

  • Samsung offre sul suo nuovo dispositivo una nuova modalità chiamata ”Game Tools”’che porta con se una serie di funzioni interessanti: potremmo contestualmente a quando giochiamo, silenziare i suoni, bloccare i tasti soft touch, minimizzare i giochi o metterli in pausa in una ”bolla” o registrare sessioni di gioco e acquisire screenshot. Un video può spiegarvi meglio tutte queste novità.
  • Una delle caratteristiche migliori presenti sui Samsung è la possibilità di poter scaricare contenuti superiori ai 30 MB utilizzando in combinata, sia la rete dati in 4G che la connessione Wi-Fi. Basta abilitare la funzione su ”altre reti” ed abilitare la modalità ”Download Booster”. Attenzione però, tale tipologia di connessione utilizza una gran quantità di dati che oltre a consumare le vostre soglie inficia l’autonomia della batteria. Quindi è sempre buona norma disattivarla se non la si utilizza.
  • Il Galaxy S7 è provvisto di NFC (near field communication) e a tale carratteristica è stata aggiunta la funzione ormai presente sulla maggior parte di dispositivi specialmente Samsung. ”Android Beam”, dopo averlo attivato, ci permetterà di condividere contenuti con altri dispositivi abilitati e dotati di NFC, semplicemente per contatto tra di essi.

Galaxy S7

  • Samsung offre anche la funzione ”Smart Manager” che ci consentirà di ripulire ed ottimizzare il nostro smartphone. Attenzione però, utilizzatelo con cautela poichè spesso e volentieri va a cancellare file che magari non vorremmo fossero toccati.
  • I display dei Samsung sono tra i migliori al mondo. I colori vivi e brillanti dati dai loro schermi AMOLED però potrebbero essere eccessivi per noi. Ovviamente è possibile settare anche questo cambiando la saturazione dei colori con tonalità che più ci aggradano.

Galaxy S7 saturazione display

  • Il display di S7 ha un’ampiezza da 5,1 pollici e non sempre è comodo interagire con esso. In nostro soccorso è stata implementata anche la modalità ”mano singola” utilizzabile specialmente per chi ha mani piccole. Lo schermo verrà sottodimensionato per usarlo magari mentre abbiamo l’altra mano impegnata in altre operazioni. E’ possibile anche settare la durata di attivazione.

Galaxy S7 modalità mano singola

  • I widget sono un utile strumento per agevolarci in determinate situazione. Non tutti li amano però. Sul Galaxy S7 però, tre in particolar modo sono degni della nostra attenzione:
  1. Lente di ingrandimento: questo widget ci permetterà di attivare la macchina fotografica e ci permetterà di zoomare qualcosa su cui desideriamo ”vederci più chiaro”, ingrandendo e diminuendo la superficie che inquadriamo.
  2. I miei luoghi: lo smartphone cercherà di ”capire” il luogo in cui ci troviamo in quel momento cercando di proporci le applicazioni che usiamo di più, come ad esempio a casa piuttosto che al lavoro.
  3. Cornice: simpatica modalità in grado di mettere al centro la foto magari di un familiare che vogliamo avere sempre sotto i nostri occhi.
  • Samsung ha anche implementato una sorta di ”Samsung Galaxy Lab” dove provare in anteprima, nuove ed interessante funzioni che vengono rilasciate di tanto in tanto. Al momento del lancio, Samsung ha offerto alcune nuove caratteristiche come ad esempio la possbilità di chiamare i contatti con la nostra voce.
  • Il Multi-tasking sui dispositivi Samsung è una di quelle funzioni a cui è impossibile rinunciare. Principalmente le finestre flottanti ma sopratutto la possibilità di dividere lo schermo (Multi-Window) per interagire con due applicazioni alla volta. Per fortuna con le nuove release Android anche questa funzionalità sta per essere introdotta anche su altri dispositivi. Galaxy S7 Multi TaskingLe finestre ”Pop-Up” invece sono una funzione che, su applicazioni che la supportano, consentono di compattare la schermata di un’applicazione in una finestra pop-up che galleggia sopra altre applicazioni. Ciò può essere molto utile, per esempio, quando siamo in una pagina web e richiamiamo la calcolatrice per effettuare delle operazioni.
  • Samsung ha pensato bene anche di aiutarci in caso di emergenza. E’ stata implementata infatti la possibilità, tramite la pressione del tasto power, di effettuare una chiamata di emergenza a dei contatti predefiniti. La funzione si attiva premendo consecutivamente per tre volte il tasto. E’ possibile anche poter registrare un audio o allegare immagini per permettere all’interlocutore di avere un quadro generale della situazione.

Pensiamo di avervi elencato le maggiori novità su questo interessantissimo smartphone dell’azienda coreana. Qualora vogliatene segnalarcene di altre saremo lieti di aggiungerle.