Certificati i nuovi Samsung Galaxy J5 e J7 (2016). Ancora una novità per le fotocamere

L’estate scorsa, Samsung ha lanciato il Galaxy J5 ed il Galaxy J7 e li ha pubblicizzati come i suoi primi smartphone caratterizzati da fotocamere frontali in cui è presente anche il flash-led. Ora, l’azienda, si appresta a rilasciare i successori di entrambi i dispositivi, giustamente chiamati Galaxy J5 (2016) e Galaxy J7 (2016). Anche se Samsung non ha ancora ufficializzato i nuovi smartphone in procinto di arrivare, possiamo dargli comunque un’occhiata grazie alla Cina e nella fattispecie  all’ente di certificazione delle telecomunicazioni (TENAA), che ha appena approvato entrambi i dispositivi. Il Galaxy J5 (2016) e Galaxy J7 (2016) sembrano praticamente gli stessi, anche se il J7 è più grande grazie al suo display da 5,5 pollici con risoluzione FullHD, a differenza del J5 che ha un display da il 5,2 pollici con risoluzione solo HD. Rispetto allo scorso anno J5 e J7, nelle fattezze, sono un po’ più eleganti ma sono probabilmente ancora realizzati in plastica.

Il Galaxy J7 (2016) dovrebbe essere realizzato in due varianti: SM-J7108 e SM-J7109. La differenza tra le due versioni è che per l’SM-J7108 sarà alimentato da un processore octa-core a 1,6 GHz (forse l’Exynos 7870), mentre l’SM-J7109 sarà alimentato da un processore octa-core non meglio identificato con quattro core con clock a 1.5 GHz, e altri quattro core con clock a 1.2 GHz. A parte questo, il nuovo J7 dispone dell’LTE e di una fotocamera posteriore da 13 megapixel e da 5 megapixel per quella frontale con flash LED come per i precedenti modelli. Inoltre avremo anche 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile tramite microSD. Voci precedenti davano anche il dispositivo con una capiente batteria da 4300 mAh, ma sembra non sia così perchè troviamo all’interno una più ”modesta” batteria da 3300 mAh.

Con uno schermo più piccolo ed una risoluzione inferiore, il Galaxy J5 (2016) ha ovviamente specifiche minori rispetto al J7 . Mentre le due fotocamere sembrano essere le medesime, quindi da 13 e 5 megapixel, il suo processore invece è un quad-core da 1,2 GHz con ”soli” 2 GB di RAM ed i canonici 16 GB di spazio di archiviazione anch’essi espandibili. Ultima ma non meno interessante novità che si può notare dalle foto è che, sia il Galaxy J7 (2016) che il Galaxy J5 (2016), sembrano utilizzino una sorta di messa a fuoco automatica laser per le fotocamere posteriori. Se ciò dovesse essere reale, questi saranno primi smartphone di Samsung caratterizzati da questo tipo di tecnologia di messa a fuoco automatica.

Purtroppo, al momento, i nuovi smartphone verranno presentati con a bordo Android 5.1 Lollipop. Tuttavia, speriamo possano essere rilasciati con Android 6.0 Marshmallow al momento del lancio. Via