Volete WhatsApp gratis per tutta la vita? Ecco come farlo.

Vi siete mai chiesti come ottenere WhatsApp gratis se siete tra i pochi ancora a non aver ricevuto la notifica dell’abbonamento gratuito a vita?

WhatsApp è una delle app di messaggistica istantanea più usate al momento, con il traguardo appena raggiunto del miliardo di utenti registrati. E’ l’applicazione che è stata in grado di scalzare il “comune” SMS nelle abitudini di chi usa giornalmente lo smartphone.

Il suo successo è dovuto principalmente alla sua semplicità d’uso ma anche alla possibilità di poter condividere foto, messaggi, file audio ed anche poter telefonare senza dover passare necessariamente da un operatore telefonico. La strada del suo successo è dovuta anche ad una serie di funzionalità introdotte come ad esempio WhatsApp Web, in grado di poter visualizzare tutto ciò che vediamo sull’applicazione presente nel nostro smartphone, direttamente dallo schermo del nostro PC.

Tutto ciò, fino a qualche settimana fa, aveva letteralmente un prezzo da pagare. Per poter accedere a cotanta “indispensabile” applicazione di messaggistica bisognava pagare 0,89 centesimi,  a fronte di un anno di servizio, rinnovabile alla scadenza.

Mark Zuckerberg, ha capito che per poter spingere maggiormente al successo quest’applicazione, era necessario renderla gratuita, aprendo di fatto le porte a chi, fino ad oggi, era restio al suo utilizzo per via del suo costo anche se è bene precisare che il primo anno era totalmente gratuito.

Come accennato, solo recentemente l’applicazione è divenuta totalmente libera da costi, ma purtroppo dopo una prima titubanza, è successo che molti utenti, già utilizzatori dell’app in questione, non abbiano ricevuto alcuna notifica che ne confermasse l’abbonamento gratuito a vita .

Per avere quindi WhatsApp gratis saremo chiamati a “forzare” la “procedura di abbonamento” con alcune semplici mosse che vi spiegheremo brevemente.

Innanzitutto è bene capire se già non disponiate di WhatsApp gratis. Per poterlo verificare basterà entrare all’interno dell’app e, dai tre puntini in alto a destra, dovremo accedere al menù “Impostazioni”. Successivamente recarci su “Account” ed alla voce “Info pagamento” verificare la scadenza del servizio “A vita”. Questo il percorso da effettuare: impostazioni > account > info pagamento.

Ma se ciò non dovesse essere così e non siete tra i fortunati ad avere WhatsApp gratis sul vostro smartphone, vi indichiamo un espediente per forzare la procedura di rinnovamento ad uso gratuito ed a tempo illimitato.

Prima di tutto è necessario capire come WhatsApp opera per far utilizzare il proprio servizio. WhatsApp, infatti, si basa sull’assegnazione dell’abbonamento ad un determinato numero di cellulare. Ciò significa che  un numero di cellulare corrisponde ad un account. La durata dell’ abbonamento, però, è legato all’IMEI del cellulare o in altre parole al dispositivo stesso.

Per poter quindi ottenere Whatsapp gratis, l’applicazione ha bisogno di avere un’installazione “pulita” su di uno smartphone che non l’abbia mai utilizzata. Come poter quindi ovviare a tutto ciò? Semplice. Basterà utilizzare lo smartphone, magari di un parente, un genitore o anche del nonno che non abbia mai installato WhatsApp sul proprio smartphone.

Sarà necessario, quindi, disinstallare WhatsApp dal nostro telefono ed installarlo sul dispositivo di chi ce l’ha prestato momentaneamente e non ha mai installato WhatsApp. Installiamo l’applicazione sul nuovo dispositivo “pulito” ma al momento di inserire il numero di telefono per attivare il servizio, utilizziamo il nostro numero di cellulare. Ciò servirà a Whatsapp per identificare l’abbonamento applicato ad un nuovo telefono.

Effettuato questi passaggi, appuratevi dell’avvenuto abbonamento gratuito a vita del servizio di messaggistica istantanea. Se ciò non fosse accaduto, provate la procedura su altri telefoni fino a quando non la otterrete, stiate certi che sicuramente avverrà. Successivamente potrete togliere l’applicazione dal cellulare preso in prestito e reinstallarla sul vostro dispositivo, avendo ottenuto finalmente, WhatsApp gratis a vita.

La procedura è un po’ macchinosa a fronte di un servizio che costa pochi centesimi di euro, ma il nostro è solo un tentativo per ottenere un servizio che per il rinnovo ha bisogno di registrare una carta di credito o prepagata a chi magari non ne dispone. Se volete comunque supportare il lavoro degli sviluppatori potrete comunque ricorrere all’aiuto di un amico o di un parente che potrà pagarvi l’abbonamento per voi. Funzionalità che WhatsApp rende disponibile recandovi sempre su “Info Pagamento” e selezionando la voce “Paga per un amico”. Via 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *