Oxygen OS 2.2.0 in rilascio su OnePlus X

In rilascio da poche ore il nuovo aggiornamento di Oxygen OS 2.2.0 per il OnePlus X, che porta all’utente la modalità manuale per la fotocamera, la possibilità di salvare foto e video su scheda microSD e vari miglioramenti per quanto riguarda la sicurezza.

L’ultimo smartphone commercializzato da OnePlus, ovvero il protagonista di questo articolo, ha subito riscosso un notevole successo, in quanto il suo rapporto qualità prezzo risulta tutt’ora molto ottimo. Inoltre, le sue specifiche tecniche lo portano ad un livello pari quasi ai top di gamma attualmente in circolazione. I device europei dell’azienda cinese montano l’ormai nota Oxygen OS, che portano all’utente un’esperienza che ricorda molto quella stock che possiamo trovare sui Nexus, ma con delle funzionalità in più.

Oxygen OS 2.2.0

Ad esempio, abbiamo la modalità Shelf che ci mette su un’unica schermata tutte quelle informazioni che ci sono d’aiuto, come il meteo, le nostre applicazioni che usiamo maggiormente ed i nostri widget che utilizziamo nel nostro normale utilizzo. Inoltre, abbiamo diverse funzionalità all’interno del menù impostazioni che riprendono in maniera vaga quelle che possiamo trovare sulle ROM Cyanogen.

In queste ore, però, è in dirittura d’arrivo su tutti gli OnePlus X il nuovo update alla Oxygen OS 2.2.0, già in esecuzione sugli OnePlus 2, che porta una serie di funzionalità come la modalità manuale sulla fotocamera, la possibilità di salvare elementi multimediali sulla memoria esterna al momento della loro creazione e miglioramenti della sicurezza, come la patch di sicurezza proveniente da Google.

Altri miglioramenti sono stati apportati alla gestione delle due SIM ed all’intero sistema operativo, oltre che ad alcuni bug come l’USSD di alcuni operatori telefonici. L’aggiornamento dovrebbe essere in rilascio per tutti i dispositivi, ma, come al solito, ci vorranno un po di giorni, se non che settimane, per far sì che l’aggiornamento sia arrivato a tutti i device. Al momento, purtroppo, non siamo riusciti a reperire nessun pacchetto OTA da installare manualmente così da non aspettare l’aggiornamento automatico, ma vi terremo aggiornati non appena esso sarà reperibile. – fonte