Night Shift è la modalità notturna di Apple che sarà presente su iOS 9.3

Una delle principali cause di insonnia, in quest’era “smart”, è sicuramente l’alta fruibilità di contenuti che spesso amiamo consultare dai nostri inseparabili smartphone o tablet che siano. Non possiamo rinunciare al nostro video preferito, piuttosto che giocare all’ennesima partita di “Clash” e se ciò succede quando andiamo a letto, sicuramente non gioverà al nostro sonno, che dovrebbe essere per definizione “ristoratore”. Proprio per questa esigenza Apple ha creato Night Shift ma prima di spiegarvi di cosa si tratta è bene fare una premessa.

Ma perchè i nostri “aggeggi tecnologici” influiscono sul nostro sonno?

Vi descrivo brevemente l’influenza della luce artificiale nelle fasi deputate esclusivamente al riposo notturno. L’utilizzo, nella fattispecie, di smartphone o tablet, irradia nella nostra stanza buia, una luce con una tonalità bluastra e sebbene questa possa sembrare all’apparenza piacevole, in realtà non è molto indicata per le fasi pre-sonno. Per saperne di più magari, date una lettura al nostro precedente articolo che spiega dettagliatamente quello che vi ho appena descritto: Insonnia Hi-Tech: cause e soluzione con l’app Twilight

Detto questo ed avendovi un po’ informato sugli effetti che comporta l’utilizzo eccessivo dei nostri amati device, molte case produttrici stanno approntando soluzioni in questa direzione implementando, lato software, una “modalità notturna” o attraverso lo sviluppo di applicativi in grado di modificare lo spettro di luce rivolto ai nostri occhi.

Night Shift modalità

Ovviamente, anche se leggermente in ritardo rispetto alla concorrenza, anche Apple ha deciso di venire incontro a questa tipologia di problematica con una feature che troveremo a bordo nella versione 9.3 di iOS. Questa nuova modalità chiamata “Night Shift”, si attiverebbe dopo il tramonto cambiando i colori del display su iPhone ed Ipad in tonalità più calde. Questo permetterebbe a noi utenti incalliti di non dover rinunciare ai nostri amati iDevice anche quando andiamo a letto senza subire alcun problema in fase notturna.

Anche un’altra azienda famosa come Amazon ha implementato questa modalità sui suoi tablet con la funzione Blue Shade, stessa modalità apportata da Apple ed Android, che va ad attenuare lo spettro di luce diffuso nell’ambiente circostante.

Che le case produttrici incomincino a prendersi cura di noi? Beh…ora forse chiediamo troppo…! Via 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *