Samsung produrrà lo Snapdragon 820 di seconda generazione

Per mezzo di un comunicato stampa, diffuso da Samsung, nella quale viene annunciato l’inizio della produzione di massa del chip con processo a 14nm denominato FinFET di seconda generazione, la società ha confermato ufficialmente una speculazione di cui si vociferava  già tra gli addetti ai lavori.

A Samsung viene affidata, quindi, la produzione dello Snapdragon 820 chipset di Qualcomm, utilizzando la tecnologia di processo a 14nm “second-gen”. Questa scelta comporterà all’interno del nuovo chipset Snapdragon 820 l’implementazione della funzione LPP (Low Power Plus). Ciò permetterà una capacità prestazionale superiore del 15% nella “capacità di calcolo” con consumi inferiori del 15%,  per quel che riguarda la durata della batteria rispetto ai chip realizzati fino ad oggi con la prima generazione a processo da 14nm FinFET realizzati da Samsung. Leggi anche: Qualcomm Snapdragon 820 presentato ufficialmente

Il comunicato stampa in questione riporta le parole del vice presidente Vendite & Marketing, sistema LSI Affari, Samsung Electronics Charlie Bae:

“Siamo lieti di avviare la produzione della nostra tecnologia di processo FinFET 14nm di seconda generazione, leader nel settore, che offre il massimo livello di prestazioni, potenza ed efficienza. Samsung continuerà a offrire i processi derivati dalla sua avanzata tecnologia di 14nm FinFET per mantenere la nostra leadership tecnologica.”

Snapdragon 820

Samsung, senza dubbio utilizzerà la nuova tecnologia per produrre i propri processori di ultima generazione, in primis l’Exynos 8890 processore appositamente realizzato per il nuovo Samsung Galaxy S7. Ricordiamo anche come Samsung abbia realizzato ed ingegnerizzato il processo a 14nm FinFET di prima generazione, per produrre la versione del SoC di Apple A9. La stessa tecnologia è stata impiegata anche per la produzione dell’Exynos 7420, che alimenta il Galaxy S6, Galaxy S6 Edge, Samsung Galaxy S6 edge+ ed il Samsung Galaxy Note 5.

Con le sue caratteristiche eccellenti, il processo a 14nm FinFET è considerato una delle soluzioni migliori ed ottimizzate per applicazioni mobili e dell’internet delle cose (IoT). Utilizzando questo nuova tecnologia di processo produttivo, si prevede di soddisfare la crescente domanda del mercato per maggiori prestazioni e potenza, anche per applicazioni efficienti realizzate per il campo dell’automotive.

Samsung con questo nuova tecnologia, sferra un colpo decisivo nel mercato consumer che la vedrà sempre più protagonista come leader indiscussa del settore. Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *