Videocamera a 360 gradi per Yezz Sfera

Oggigiorno siamo abituati a smartphone con due fotocamere – una frontale e una posteriore – e per poter scattare una foto, siamo necessariamente costretti ad indirizzare la lente della fotocamera, in direzione del soggetto da fotografare.

Lo Yezz Sfera, un dispositivo davvero innovativo e fuori dal comune da parte di una società relativamente sconosciuta, ha anche due fotocamere, ma grazie ad esse saremo in grado di catturare non solo il soggetto principale –  a prescindere dalla sua posizione – ma anche tutto ciò che lo circonda, nello stesso momento. Proprio per questo, lo Yezz Sfera può essere definito come il primo smartphone a montare una fotocamera a 360 gradi, riuscendo così a catturare foto e video in movimento in stile VR. E’ un’idea abbastanza rivoluzionaria tanto da poter cambiare il nostro modo di scattare foto e video, utilizzando uno smartphone.

Le lenti bug-eyed della fotocamera anteriore e posteriore sono in grado di catturare video a 360 gradi proprio come le altre action cams. Una volta registrato, questo può essere visualizzato sullo schermo del telefono, e il punto di vista può essere cambiato tramite uno swipe sullo schermo stesso.  Tuttavia, i risultati migliori si ottengono utilizzando lo Yezz Sfera con i Google Cardboard.

Lo scatto delle foto o la registrazione dei filmati a 360 gradi può essere effettuata in tre modi, tutti ben diversi da quelli “tradizionali” a cui siamo ormai abituati. Il primo è una visione “dal vivo” dove è possibile scorrere intorno alla cornice durante le riprese, il secondo è una vista orizzontale a 360 gradi, e il terzo è un’opzione che vi consentirà di effettuare uno split-screen tra la fotocamera anteriore e quella posteriore. Come su detto, grazie a Yezz Sfera, non ci sarà più bisogno di puntare la fotocamera su qualcosa di specifico, ma basterà tenere lo Yezz Sfera nella stessa posizione per catturare tutto ciò che ci circonda.

Se vi state chiedendo come sia possibile tutto ciò, sappiate che la “magia” avviene a livello software. Tutte le immagini o i video girati con le fotocamere dello Yezz Sfera, vengono letteralmente cucite insieme fino a formare un’immagine sferica a 360 gradi. Per poter eseguire questo pesante processo, lo Yezz Sfera è dotato di un processore Mediatek Helio P10 octa-core da 2GHz e ben 3 GB di memoria RAM. Il modello in foto è ancora un prototipo, quindi non è esente da bug e problemi di varia natura. Tutte le foto e video catturati con questo dispositivo, potranno essere condivisi sui vari social network. Foto e video, inoltre, potranno essere convertiti in video YouTube pronti per l’upload direttamente dallo smartphone, senza necessità di trasferire il filmato a un altro dispositivo.

Lo Yezz Sfera sarà sicuramente un prodotto di “nicchia” ma nonostante questo è un prodotto davvero unico e innovativo, che sarà capace di catturare l’interesse dei consumatori. Parlando di specifiche tecniche ora, lo Yezz sfera monta delle fotocamere da soli 5 megapixel, questo perché il processore non è in grado di gestire un numero più elevato di megapixel. La versione di Android sarà la 6.0 Marshmallow. Infine, uno schermo da 5,5 pollici, 4G LTE, una batteria da 3000 mAh, e 32GB di memoria interna espandibili tramite MicroSD fino a 64 GB.

Lo Yezz Sfera è disponibile per il pre-ordine subito, attraverso il sito ufficiale al prezzo di $ 300, e le spedizioni dovrebbero iniziare alla fine di aprile.

via