Turtle Glass di Samsung sfida i Gorilla Glass di Corning

La divisione Samsung dedicata allo sviluppo dei display registra il marchio “Turtle Glass” che potrebbe dare il via all’abbandono del vetro Gorilla Glass di Corning per attuare questa nuova tecnologia.

Non è la prima volta che Samsung rifiuta una tecnologia nata da terzi per adottarne una propria: classico esempio è il processore Exynos che ha comportato il rifiuto da parte di Samsung per i processori Qualcomm Snapdragon nei suoi device top di gamma. Oltre a ciò, sembra che la casa Coreana sia in procinto di abbandonare anche Corning tra i suoi partner commerciali e sviluppare una propria tecnologia per proteggere i display dei propri dispositivi. Ricordiamo che i display in Gorilla Glass di Corning hanno composto i display della gamma Galaxy S di Samsung sin dal 2010, ed è attualmente uno dei display più utilizzati non solo da Samsung ma da anche la maggior parte dei produttori telefonici.

Corning-Gorilla-Glass

Turtle Glass sarebbe il nuovo nome che Samsung denominerà la nuova tecnologia di protezione dei display sui suoi dispositivi che, secondo la fonte, dovrebbe anche essere attuata su altri dispositivi come televisori, smartwatch e tablet. La fonte ipotizza anche che la nuova tecnologia sarà adottata per la prima volta sul Samsung Galaxy S7, previsto per il prossimo MWC del 2016 a Barcellona.

Scoperta interessante è quella secondo cui il marchio è stato registrato in concomitanza con un nuovo progetto Samsung su uno smartphone pieghevole denominato “Valley“, ciò potrebbe far pensare che il nuovo Turtle Glass sarà possibile utilizzarlo anche su questi nuovi tipi di smartphone.

Al momento non sappiamo nulla sul nuovo Turtle Glass e sulle sue applicazioni nel tempo, ma la sua registrazione del marchio ci conferma che Samsung è a lavoro su un nuovo tipo di display e che è in procinto di abbandonare un altro partner commerciale fondamentale per sviluppare componenti in proprio.

via