Samsung Galaxy A9: 6 pollici, 4000 mAh e Snapdragon 652

Samsung è stata la compagnia che ha decretato la nascita della categoria dei phablet, ricordando il primo celebre Galaxy Note lanciato nel 2011. Cinque anni dopo, Samsung continua ad alimentare la sua fascia dei phablet con l’ultimo modello in uscita: il Galaxy A9.

Ufficialmente presentato in Cina nelle scorse ore, il nuovissimo Samsung Galaxy A9 mostra i muscoli montando un generoso display Super AMOLED da ben 6 pollici e con risoluzione 1920 x 1080 (Full HD), diventando il più grande fra i dispositivi Samsung della fortunata serie A.
Per fare un confronto veloce ricordiamo che il Galaxy A3 ha un display da 4.7 pollici, l’A5 da 5.2 pollici e l’A7 da 5.5 pollici.
Esteticamente, il Galaxy A9, eredita le linee ed i materiali premium della serie A: cornici sottili (molto ben ottimizzate) e frame metallico in un corpo sottile.

 

 

Bello fuori, ma dentro?

Il cuore del Galaxy A9 è il Qualcomm Snapdragon 652, octa-core da 1.8 Ghz, l’ultimo discendente della famiglia Snapdragon 600, che regna nella fascia intermedia dei dispositivi grazie alla capacità di bilanciare ottime prestazioni ad un basso dispendio energetico.
La grafica è affidata alla GPU Qualcomm Adreno 510.

Accompagnano il processore ben 3 Gigabyte di Ram, mentre la memoria interna ammonta a 32 Gigabyte, ulteriormente espandibili con una micro SD.

La presenza di NFC ed MST supporteranno Samsung Pay.

In ultimo, ma non per importanza, una grande batteria da 4000 mAh che, accoppiata all’efficiente Snapdragon 652, garantirà al telefono un’eccellente autonomia, in grado di soddisfare la giornata degli utenti più esigenti.

La fotocamera principale monta un sensore da 13 Megapixel, mentre la fotocamera anteriore ne monta uno da 8 Megapixel.

Durante le ultime ore sono apparsi in rete i primi benchmark del Galaxy A9, mostrando un sorprendente punteggio di 73.592 punti su AnTuTu, grazie al quale si posiziona poco al di sotto dei top di gamma del 2015: Sony Xperia Z5 ed HTC One M9.

 

Samsung sta pianificando il lancio del Galaxy A9 in Cina, il telefono verrà commercializzato con sistema Android Lollipop 5.1.1 ma, purtroppo, non è stato fatto alcun cenno sul prezzo del dispositivo.

Il Samsung Galaxy A9 si mostra come un phablet decisamente interessante, non è un dispositivo di fascia alta come ad esempio un Galaxy Note 5, ma possiede una scheda tecnica di tutto rispetto.
Samsung intende offrire, con questo telefono, una soluzione a coloro che amano o hanno bisogno per lavoro di un dispositivo di dimensioni generose e che possa garantire un eccellente compromesso fra ottime prestazioni. grande autonomia e materiali premium, senza dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte!

Quindi, se amate i phablet, seguiteci per ulteriori news e per tenere d’occhio questo Samsung Galaxy A9: un telefono grande o un grande telefono? Staremo a vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *