Apple: 800 persone per lo sviluppo della fotocamera

Durante la famosa intervista al team di Apple nello show “60 Minutes” della CBS, il CEO ha rivelato che c’è un team di 800 persone per lo sviluppo del comparto fotografico dei dispositivi Apple.

Molto seguita è stata l’intervista svolta nella sera di Domenica in America a Tim Cook, CEO di Apple, e ad altri componenti dell’azienda su vari aspetti non ancora ben definiti di Apple riguardanti i dispositivi, la presunta auto che è in sviluppo, le loro strategie commerciali e le sue politiche fiscali.

Concentrandosi più sulla progettazione dei dispositivi della casa, viene notato un particolare che lascia molto stupore, ovvero quello del team che si occupa dello sviluppo del comparto fotografico di iPhone, iPad ed iPod Touch. Secondo Graham Townsend, in Apple lavorano non meno di 800 persone sullo sviluppo della fotocamera, dimostrando l’impegno che ha la mela morsicata nei confronti di uno dei particolari principali che ha reso l’iPhone così popolare.

Fotocamera-iPhone-6-Plus-1

Townsend, capo del reparto ingegneri dell’azienda, ha portato lo show della CBS, emittente televisiva statunitense, nei loro laboratori per confermare l’impegno che ci mettono in quest’ambito, facendo notare i vari test che la fotocamera affronta prima di essere montata sui dispositivi. Inoltre, l’exec di Apple dichiara che la fotocamera è composta da oltre 200 parti separate e che riesce a testare ogni singola condizione di luce prima dello scatto.

In merito di ciò, Charlie Rose, conduttore dello show, ha dichiarato che:

Che ci crediate o no, prima dello scatto di un’immagine, la fotocamera compie prima 24 miliardi di operazioni.

Townsend ha anche fatto notare quanto sia importante il sistema di micro-sospensioni che riesce a stabilizzare la foto a causa del tremolio della nostra mano. Inoltre, l’autofocus è sospeso da 4 fili composti da 40 micron, meno della metà dello spessore di un capello umano, ed esso aiuta il sistema di micro-sospensioni ad evitare scatti mossi.