YouTube due nuove funzionalità background download e pause buffering

YouTube è sicuramente uno dei servizi on line di contenuti in streaming più utilizzati. I volumi di questo “servizio” sono impressionanti e le novità che ci aspettano nel prossimo futuro non possono che far aumentare il successo di questa piattaforma.

Le recenti novità come YouTube Red e YouTube Music, sono un ulteriore passo verso questo successo; novità che sono state piacevolmente apprezzate dagli utenti.

Giusto stamattina, il presidente Sundar Pichai, in una conferenza stampa tenutasi per Google in India ha annunciato alla stampa due interessanti novità per agevolare la fruizione di contenuti su YouTube in mancanza di connessione dati qualora questa sia problematica in determinati luoghi di carenza di segnale.

Pichai ha tenuto a precisare che queste due nuove implementazioni potranno essere maggiormente sfruttate in modalità “offline” permettendo così di scavalcare eventuali restrizioni dovute ad un deficit di connessione.

youtube360 degree italia video

Le novità riguardano: la prima, appunto, sulla funzione offline che è già disponibile in India. Funzione che consentirebbe agli utenti di configurare, in orari prestabiliti, quando vogliamo che i video vengano scaricati in background per poterli poi visualizzare successivamente.

Questa particolare caratteristica è stata progettata per consentire, agli utenti, di scaricare solo pacchetti di dati quando i costi sono più economici o le connessioni sono più stabili.

Il secondo miglioramento, invece, è per l’odiato buffering di YouTube. Scordiamoci di dover aspettare anni luce per poter visualizzare un video. Sarà infatti possibile mettere in pausa un contenuto ma il video continuerà a “caricare” il contenuto e qual’ora decidessimo di passare magari ad un’altra applicazione, questa ci avvertirà con una notifica, quando il video sarà disponibile al 100%. Senza dover più aspettare tempi biblici per la sua visione e soprattutto senza improvvise interruzioni.

Purtroppo ancora non è stato annunciato quando questo nuovo update sarà disponibile, ma sicuramente i paesi più “limitati nelle loro reti” saranno i primi a riceverlo.

Che ne dite di queste nuove funzionalità? Non sono un buon passo in avanti per YouTube?