iPhone 7 sarà più sottile di 1 mm e non avrà il jack audio 3,5 mm!

Apple ha sempre tentato di proporre dispositivi con caratteristiche tali da suscitare interesse, scalpore e desiderio. Sembra però che la parola d’ordine per i futuri iPhone sarà “togliere” e non “aggiungere”.

Stando a quanto affermato da una fonte, ritenuta sufficientemente attendibile, Apple avrebbe intenzione di ridurre “drasticamente” lo spessore dei suoi prossimi iPhone e, in particolare, vorrebbe realizzare un iPhone 7 più sottile di circa 1 mm rispetto al predecessore.

Sebbene questa riduzione possa sembrare insignificante, le misure che prendiamo in considerazione sono nell’ordine dei decimi di millimetro e anche una variazione così apparentemente piccola rappresenta una sfida tecnica, progettuale e ingegneristica impensabile.

iPhone7_concept(2)

Produrre un iPhone 7 con simili specifiche significa giungere a compromessi che potrebbero non ottenere l’approvazione di tutti gli utenti. Apple potrebbe infatti eliminare il jack audio da 3,5 mm, mantenendo inalterata la forma finale.

Sebbene da un lato questo espediente permetterebbe di realizzare un iPhone 7 con uno spessore assolutamente ridotto, dall’altro obbligherebbe gli utenti ad impiegare cuffie bluetooth, con un corrispettivo aumento dei consumi.

L’idea di realizzare un jack audio con dimensioni minori di quelle attuali è assolutamente assurda, poiché i 3,5 mm sono uno standard mondiale; occorre inoltre tenere presente che anche gli iPod Touch di Apple hanno uno spessore inferiore di 1 mm a quello degli iPhone, eppure presentano il jack 3,5 mm.

Ragionando per assurdo, Apple non sarebbe certo nuova nell’introduzione di connettori, ingressi e/o uscite, non convenzionali. Basti pensare ai lightning al posto delle tradizionali USB. Ecco perché anche l’ipotesi di un jack da 2,5 mm, per quanto assurda, resta comunque valida.

beats-lightningbeats-lightning

Infine, Apple potrebbe dotare il suo prossimo iPhone 7 di un minuscolo convertitore DA (Digital to Analog), per rendere di fatto la porta lightning un’entrata/uscita audio. Se quest’ipotesi dovesse rivelarsi corretta, i produttori di cuffie dovranno dotare i loro prodotti con filo di opportuni adattatori lightning, mentre quelli bluetooth non avranno problemi.

[via]
[fonte]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *