Display AMOLED vs IPS LCD: tutto quello che c’è da sapere

Da diversi anni a questa parte i display dei nostri dispositivi mobile hanno subito svariate modifiche in termini di pura risoluzione, diventando sempre più luminosi e spettacolari alla vista infatti, abbiamo ormai schermi che racchiudono più pixel per pollice in modo da restituire immagini sempre più nitide, questo solo per il nostro piacere di osservazione.

display

La guerra tra competitors, a chi ha la risoluzione maggiore, è ben lontana dall’essersi conclusa: dai più che soddisfacenti display FULL HD siamo passati ai 2K con LG G3 e proprio recentemente è stato annunciato il primo pannello 4K, montato sul Sony Xperia Z5.

Questa continua progressione ha suscitato diverse discussioni riguardo l’utilità o, al contrario, l’inutilità dei suddetti display dalla densità pixel esorbitante. Noi stessi abbiamo trattato ciò in un nostro articolo, ma questa volta il dibattito verterà sulle differenze tra display AMOLED ed IPS LCD.

 

Ora, oltre a voler conoscere la vostra opinione su quale tipo di display preferiate, vogliamo anche provare a spiegare le differenze esistenti tra di essi e magari capire quale sia il miglior pannello da usare in futuro.

Quindi ci chiediamo:

  • C’è un reale vincitore al momento?
  • Quale cambiamenti porterà in futuro?

Entrambe le soluzioni continuano a migliorare con le revisioni delle case produttrici e tecnologie sempre più innovative vengono introdotte portando ancora altri vantaggi. Tuttavia si distinguono sempre l’una dall’altra in maniera netta.

 

AMOLED

Il tipico layout sub-pixel degli AMOLED non piace a tutti. Non è un segreto che Samsung è il grande giocatore alla base di questa tecnologia, con i suoi dispositivi che posseggono l’ultima e, quindi, migliore versione di essa.

I pannelli Samsung si sono perfezionati notevolmente negli ultimi due anni ed ora, infatti, offrono tra i migliori colori in circolazione, pur essendo estremamente accentuati e richiedendo una grande quantità in termini di potenza.

Molte persone si riferiscono ai display AMOLED con la definizione “troppo saturi”, ma i pannelli più recenti appaiono molto nitidi e con colori curati già nella modalità di default mentre, nel caso in cui non siate soddisfatti, ci sono altre aziende che danno la possibilità di personalizzare la resa colori dello smartphone con diverse opzioni alternative.

Inoltre risparmiano batteria oltre a regalare un nero profondissimo, grazie alla loro capacità di riprodurlo a pixel spenti . Questa caratteristica convince molti ad optare per temi che abbiano il nero come colore prevalente ed infine il contrasto e l’angolo di visualizzazione sono fantastici.

Questi display possono soffrire, d’altro canto, del fenomeno “burn-in” e ci sono ancora alcuni problemi minori con il cosidetto “purple ghost”.

 

LCD

I pannelli LCD possono essere considerati tra i più belli mai visti su dispositivi mobile. Molti dei migliori schermi in vari parametri sono pannelli LCD IPS infatti essi sono stati introdotti fin dall’inizio come più luminosi e dai colori più accurati rispetto agli AMOLED.

Non dispongono di un contrasto e angoli di visualizzazione sbalorditivi come la controparte AMOLED tuttavia il loro punto di forza risiede nel loro equilibrio in ogni occasione e punto di vista.

La maggior parte di essi, fatta eccezione per Xperia Z5, è costituito da una matrice di pixel RGB che sostiene una qualità dell’immagine costante, e ci sono stati anche miglioramenti in questo campo come LG con i loro pannelli “Quantum“.

In un display RGB ogni pixel viene generato dai 3 sub-pixel fondamentali rosso, verde e blu, a differenza dei due soli sub-pixel per lo schema Pentile, più diffuso tra gli AMOLED. Per questo motivo un pannello RGB avendo pixel più fitti risulta più nitido in confronto ad un Pentile.

Nel complesso quindi le unità LCD si comportano bene a 360 gradi senza eccellere in nulla ma, se usati correttamente, smartphone con questi schermi raggiungono le vette delle classifiche e sono una goduria per l’occhio.

 

Ma alla fine della storia, qual è il migliore? 

Il display AMOLED ha dalla sua parte una maggiore durata della batteria e di contrasti al top, anche se pecca in termini di nitidezza e fedeltà cromatica. Analogamente quello LCD IPS si comportano meglio riguardo nitidezza e fedeltà dei colori, accusando però il colpo in contrasto d’immagine e consumi elevati.

Quindi, per rispondere alla domanda: probabilmente nessuno dei due.

Ma ognuno di noi avrà certamente avuto modo di provarli entrambi. Quale preferite? Date la precedenza alla luminosità o al contrasto? Quale secondo voi dovrebbe essere adottato maggiormente in futuro? Fatecelo saper nei commenti in basso.