Xposed Addicted Weekly: modificare la navigation bar

Questa settimana, per la rubrica dedicata ai moduli Xposed, ci occupiamo della navigation bar.

Xposed-Framework-for-Android-Guide1

Se possedete uno smartphone della gamma Nexus o un recente LG G2, vi sarete abituati all’assenza di tasti fisici frontali, abbandonati per dare spazio ai tasti virtuali. Vediamo come modificare il loro aspetto per rendere unico il nostro terminale.

Xperia/AOSP NavBar Buttons

Navbar1

Il primo modulo di cui vi parliamo è quello che permette una maggiore personalizzazione. Possiamo scegliere il “tema” da applicare ai soft button, scegliendo tra un’ampia lista. Troviamo  il tema dei Samsung Galaxy, quello di RARZ HD, Xperia, alcuni temi ispirati (College, Facebook, Droid), alcune varianti dei pulsanti stock e un tema Nexus per gli appassionati, con il logo di Nexus a sostituire il pulsante Home.

Oltre a cambiare l’aspetto della navigation bar, quest’app permette di cambiare la disposizione dei pulsanti, e decidere se visualizzare o meno il pulsante menu, quello di ricerca e il tasto Recent, introdotto da Google con KitKat.

L’installazione di questo modulo può avvenire come sempre da Xposed Installer o da Play Store.

neXus navbarz

Il secondo modulo che vi presentiamo è molto più semplice del precedente e permette solamente di modificare l’aspetto dei pulsanti della navigation bar. Sono presenti però ben 23 temi tra i quali scegliere, con l’anteprima immediata dell’aspetto grafico. Per i nostalgici è possibile applicare il tema di Android Honey Comb, sfortunata release relegata ai soli tablet, alcune varianti colorate della navbar AOSP, alcuni temi prettamente testuali, con scritte al posto dei pulsanti, e le navigation bar di HTC, Motorola, Samsung, Sony e Microsoft. Difficile che da appassionato Android vogliate dare al vostro terminale un aspetto “Windows” ma “De gustibus non disputandum est“.

Questo modulo è disponibile nel repository ufficiale di xPosed, quindi va installato attraverso xPosed Installer.

Anche per questo episodio è tutto, alla prossima puntata.