Meizu Blue Charm: a domani la presentazione del phablet in metallo

Si sa le aziende, soprattutto quelle produttrici di smartphone,  si fronteggiano a colpi di presentazioni di nuovi prodotti e nel caso delle aziende “cinesi” spesso e volentieri questo sta a significare ufficializzazioni di devices dal rapporto qualità/prezzo inarrivabile.

Meizu risponde colpo su colpo ai prodotti Xiaomi e proprio domani, giorno della presentazione del nuovo “Blue Charm” in metallo, l’azienda sfodererà il suo attacco frontale presentando un device che definiremmo equilibrato in tutte le sue sfaccettature.

Meizu Blue Charm

Dagli ultimi rumors che precedono sempre una presentazione di tale importanza, immancabili sono le caratteristiche del nuovo Meizu “Blue Charm“; caratteristiche estetiche di per se non molto differenti dal suo predecessore M2 Note ma piuttosto una rivisitazione del precedente modello. Rivisitazione però al rialzo poichè Meizu ha deciso – come se ancora non bastasse – di migliorare il già ottimo M2 Note.

Ebbene si, ricordiamo che l’azienda tende a rinominare i propri dispositivi quando si tratta di prodotti destinati al mercato extra asiatico ma nella sostanza il nuovo Meizu Blue Charm è un nuovo M2 Note ma con caratteristiche potenziate.

Difatti l’azienda ha deciso di dotare il nuovo phablet di una scocca interamente in metallo, non abbandonando i caratteristici colori che contraddistinguono la serie “M” Note, migliorare il processore, ed aggiungere un bel sensore di impronte sull’unico tasto fisico presente anche su M2.

Le novità non finiscono qui ovviamente. Il nuovo Blue Charm sarà il primo device commercializzato col nuovo sistema operativo sviluppato dal famoso brand di e-commerce asiatico Alibaba, che ha sviluppato e progettato Yunos in versione 3.1.6.

Lo smartphone sarà disponibile nelle solite opzioni di colore, quindi rosa, blu, bianco, grigio e la nuova colorazione oro. 

Meizu Blue Charm1

Abbiamo parlato, inoltre, di hardware potenziato e difatti il nuovo Blue Charm sarà dotato dell’ultimo processore Mediatek, l’MTK 6795 da 2.0 Ghz (Helio X10). Restano invariate tutte le altre caratteristiche come il display da 5,5 pollici in risoluzione FullHD oltre ai 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna. Farà parte anche della dotazione tecnica, un sensore di impronte come accennato prima, oltre ad una notevole batteria da 3140 mAh dotata di ricarica rapida (5 V/2 A).

Le restanti specifiche sono una fotocamera posteriore da 13 megapixel e di 5 megapixel per quella anteriore.

Detto questo non è ancora stato reso noto il prezzo con cui verrà commercializzato il suddetto prodotto, ma un po’ tutti – me compreso – speriamo in un “miracolo” da parte di Meizu e che riesca a piazzare il prodotto almeno alla pari dei suoi concorrenti.

Speriamo inoltre che la scelta di dotare il nuovo Meizu Blue Charm di un nuovo sistema operativo perlopiù sconosciuto ai molti, non sia controproducente, anche se certamente ci sarà qualcuno che grazie ai propri “magheggi” riuscirà a portare su questo terminale anche qualche altra ROM rivisitata.

Non ci resta, quindi, che aspettare domani quando ne sapremo di più su questo attesissimo smartphone. 

Aggiornamento: il device verrà commercializzato al prezzo di 1099 Yuan nella versione da 16 GB di memoria, pari a 152 euro al nostro cambio e di 1299 Yuan pari a 180 euro per la versione da 32 GB.

Via