Splyce, ennesimo lettore musicale o qualcosa di più?

Stanchi del noioso lettore musicale di default? Siete alla ricerca di un music player in grado di darvi qualche funzione in più? Splyce è quello che fa per voi!

splyce-img.2

Splyce è l’innovativa app che viene incontro a tutti coloro che hanno la necessità di impostare determinati parametri durante la riproduzione di una serie di brani musicali o di una playlist. Permette di riprodurre i nostri brani o le nostre playlist, dando sfogo all’immaginazione attraverso l’implementazione di alcune funzioni che andremo ad analizzare proprio con questo articolo.

L’app si presenta in forma minimale e davvero user-friendly. Al primo avvio sarà fornita una guida rapida ed illustrativa delle funzioni, quali la possibilità di creare mix scegliendo i singoli brani dislocati in vari album, una prima vista dei settaggi e degli effetti luminosi, la possibilità di salvare i mix creati e di implementazione con alcuni smartwatch.

 splyce_1

 

Funzionamento

Il primo passo è quello di selezionare i brani musicali per creare il nostro mix, quindi una volta decise le tracce, adeguatamente suddivise per Artisti, Brani, Album, Playlist e BPM, potremo impostare i seguenti parametri:

Mix mode

ovvero l’adattamento dei brani, basato sui BPM – “All by myself”, “follow the leader” e “I’ll follow you”. Sostanzialmente è possibile selezionare l’ordine di riproduzione attraverso, appunto, i BPM. Le voci selezionabili sono tre, e la modalità di riproduzione varierà rispettivamente, seguendo l’ordine in cui sono riportate sopra, in questo modo: con la modalità “all by myself” non verranno presi in considerazione i BPM, mantenendo l’ordine prestabilito; selezionando “follow the leader” si manterrà un BPM più o meno simile a quello della prima traccia; con l’ultima voce, ovvero “i’ll follow you” verrà scelta come canzone successiva del mix una traccia che disponga di un BPM leggermente inferiore al precedente.

Durata

ci permette appunto di settare per quanto tempo il brano verrà riprodotto, scegliendo scaglioni da 60, 120, 180, 240 secondi o per l’intera durata della traccia musicale.

Mix time

che ci permette di scegliere il tempo che impiegherà l’app a passare da una canzone all’altra, facendoci scegliere da un minimo di 10 secondi ad un massimo di 1 minuto.

Ordine

simile al Mix mode, ci permette di modificare in anteprima le traccie del mix – “Falling slowly” o “Harder, Better, FASTER, Stronger”. Significano rispettivamente che selezionando la prima voce, il brano successivo a quello riprodotto sarà più lento. Al contrario, selezionando la seconda opzione, la traccia a seguire sarà più veloce. E’ inoltre possibile selezionare manualmente la successione delle canzoni.

 

Le ultime due voci sono dedicate alla personalizzazione visiva dell’applicazione. Tappando su “Colore” sarà possibile scegliere appunto i colori dell’applicazione, mentre switchando la voce “Luce” sarà possibile avere un effetto “strobo” con il display del device.

Subito dopo i tasti per il settaggio del mix, vengono visualizzati: il titolo del brano riprodotto, l’album, il tempo di riproduzione dall’ultimo brano e quello rimanente prima della riproduzione del successivo, il tasto per la pausa e quello per passare direttamente alla canzone successiva e infine i BPM della traccia in riproduzione.

Interessante anche come l’app ci proponga l’onda sonora della traccia

Splyce-screen

 

Nella parte bassa, infine, sono presenti tutte le canzoni decise in precedenza e che faranno parte del nostro mix.

In conclusione, si tratta di un’applicazione divertente, con tante possibilità di personalizzazioni, sia per quanto riguarda la riproduzione che l’interfaccia del programma.

Splyce è disponibile anche in versione free, sia sul Play Store per utenti Android che sull’ AppStore per utenti iOS.

Splyce - automix con effetti
Splyce - automix con effetti

Voi cosa ne pensate di questa applicazione? Avete già avuto modo di provarla? Fatecelo sapere nei commenti.