Traduzione istantanea “In-App” su Android Marshmallow | Come attivarla [Foto]

Come spesso accade quando una nuova versione software viene rilasciata, servono alcuni giorni prima di scoprire le numerose implementazioni fatte dai programmatori. Questo discorso è da applicare per Windows, iOS e ultimo ma non meno importante Android Marshmallow

 

 

Ebbene sì, perché come da programma, è stata rilasciata nella giornata passata l’ultima release di Android: con la versione 6.0 Marshmallow è approdato sugli smartphone Nexus, e si spera arrivi in breve tempo anche su quelli prodotti da Samsung, LG, HTC, Motorola e simili.

Marshmallow5ottobre

Avrete sicuramente sentito parlare dell’Easter Egg implementato dagli sviluppatori per aggiungere quel pizzico di pazzia e divertimento che solo Google sa dare ad ogni cosa. Come se il quasi impossibile “Flappy Bird” che abbiamo conosciuto con Lollipop non fosse abbastanza, le menti dietro Android hanno pensato di aggiungere l’opzione multiplayer trasformando di fatto il gioco, in uno fruibile solo da Tom Cruise, esperto in missioni ad alto rischio.

Ovviamente non poteva essere solo questa la differenza con la versione software predente, e come anticipato ecco che spunta una nuova implementazione, così versatile che aiuterà sicuramente chi non fa delle lingue il suo piatto forte. Grazie agli sforzi di Google, potremo infatti inviare messaggi con le più note applicazioni (tra cui Telegram e Whatsapp) o creare post da pubblicare su Facebook, Google Plus e simili anche in lingue differenti dalle nostre senza passare da un app all’altra, sfruttando la traduzione istantanea “in-App“.

 

GUIDA | Attivazione traduzione istantanea

Come potete vedere dalle immagini, questa funzione è già attiva e funzionante sebbene per poterla utilizzare sarà necessario aver selezionato l’inglese (United States) come lingua di sistema. Applicando la lingua italiana, vi renderete conto che l’opzione non è invece presente. Non sappiamo se e quando potremo sfruttarla comodamente anche senza vedere tutta l’interfaccia con lingua straniera, ma rimane comunque una funzionalità da tenere presente.

Non ci resta che continuare a provare la versione 6.0 del robottino verde, e scoprire cosa ha in serbo per noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *