Sony SmartBand Talk SWR30: il wearable che parla con te [Recensione]

Ed eccoci qui a parlare di un indossabile. Fino a poco tempo fa questo tipo di prodotti erano completamente “snobbati” dai più, ma ultimamente sembra non si parli d’altro.

Tutte (o quasi) le case ormai hanno un loro device da polso e l’interesse dell’utenza verso questo segmento tecnologico va sicuramente crescendo.

 

Oggi vi parleremo dello SmartBand Talk SWR30 della Sony, sicuramente un prodotto interessante anche se sul mercato già da un po’ di tempo.

 

Partiamo con l’Unboxing:

Lo SmartBand è racchiuso in un cubo di plastica trasparente che mette subito in risalto la sua linea slanciata. Una volta aperto troveremo anche un piccolo manuale informativo, il cavo microUSB/USB di ricarica, un cinturino aggiuntivo taglia medium/small e 2 gancetti sostitutivi per il cinturino.

SmartBand Talk SWR30_3

 

Design e caratteristiche:

Questo wearable si presenta con una fascia in gomma che si adatta al polso con un’estetica davvero piacevole. Il cinturino dona al device un tocco di sportività. Peccato solo che accumuli e trattenga facilmente la polvere.

 

E’ perfetto per ogni tipo di polso grazie alla dotazione di 2 cinturini di misure diverse, una small/medium e una medium/large, così da poter essere indossato in qualunque occasione, grazie anche alla sua impermeabilità certificata IP68.

La particolarità rispetto alla stragrande maggioranza dei suoi rivali, risiede tutta nella possibilità di effettuare e ricevere chiamate direttamente dall’orologio! Chi di voi ricorda la famosa serie televisiva Super Car? Ebbene, per farsi venire a prendere da Kit dobbiamo ancora aspettare un pochino, però sicuramente potremo parlare a mani libere con chiunque grazie al vivavoce incorporato nell’orologio stesso e collegato allo smartphone tramite bluetooth. Lo SmartBand Talk SWR30 è dotato infatti di un microfono e di un altoparlante integrati.

Pur non avendo al suo interno una slot per una Sim, quindi pur non essendo indipendente dal telefono, ha tra le sue caratteristiche di punta anche la possibilità dell’utilizzo della sveglia senza la necessità di tenere lo smartphone acceso o in modalità aereo.

Non dimentichiamoci poi della particolarità del display: non ha uno schermo “propriamente touch”, ma nonostante ciò riconosce i tap sullo schermo. E’ possibile leggere le notifiche che arrivano sul nostro smartphone, direttamente sullo SmartBand e per scorrere tra di esse basterà cliccare sui tasti laterali del volume “su e giù”, mentre per leggere la notifica (o almeno parte di essa, perché sarà visualizzata solo in parte) sarà sufficiente un tap “deciso” sul display.

SmartBand Talk SWR30_2

Non solo, l’SWR30, grazie al display E-Ink a basso consumo, consente di visualizzare chiaramente gli elementi sullo schermo. Ma attenzione: al buio non si vede! (onestamente non si capisce il motivo per il quale la Sony non abbia integrato questa funzionalità, n.d.r.)

La batteria non è molto potente ma la ricarica è veloce (è sufficiente un’ora per una carica completa) ed inoltre non necessita di una dock apposita: si collega direttamente con un qualunque cavo microUSB/USB.

 

Applicazioni:

Per sfruttare al meglio tutte le sue caratteristiche, la Sony mette a disposizione 2 applicazioni fondamentali: SmartBand Talk SWR30 e Lifelog.

 

Applicazione SmartBand Talk SWR30

E’ l’app fondamentale che ci permette di connettere l’orologio al telefono, di modificare lo stile del display; che ci mostra lo stato della batteria, la gestione delle notifiche, delle chiamate in arrivo e, tra le altre cose, anche la notifica nel caso in cui ci dimenticassimo il telefono. Grazie a questa app possiamo aggiungerne di ulteriori, come ad esempio il collegamento rapido ad uno o più contatti preferiti.

Scarica l’app cliccando sul Badge seguente

 

Applicazione Lifelog

Ci consente di tracciare tutti gli eventi, impostare i vari traguardi che si vogliono raggiungere, inserire segnalibri per i momenti speciali, insomma, tiene traccia di tutto quello che facciamo. E’ in pratica l’app dedicata al nostro stile di vita.

Scarica l’app cliccando sul Badge seguente

Lifelog
Lifelog
Price: Free

 

Ma passiamo alle specifiche tecniche dichiarate dalla Sony

 

Specifiche Tecniche:

Compatibilità

  • SmartBand Talk SWR30 e l’app Lifelog di Android sono ideali per i dispositivi che eseguono Android 4.4 o una versione successiva.

Colori

  • Nero
  • Bianco

Impermeabile

  • Profondità 1,5 m. Classificazione IP68

Controlli

  • Input vocale, touch e gesto
  • Microfono
  • Tasto di accensione/spegnimento

Accessori facoltativi

  • Cinturino da polso in vari colori (venduto separatamente)

Requisiti

  • Android 4.4 KitKat
  • App SmartBand Talk
  • App Lifelog

Sensori

  • Accelerometro

Connettori

  • Bluetooth® 3.0
  • Micro USB

Batteria

  • 70 mAh (fino a 3 giorni di utilizzo)

SmartBand Talk SWR30_4

 

Detto ciò, possiamo trarre le nostre conclusioni che vedono senz’altro una netta maggioranza di Pro rispetto ai Contro.

PRO

  • Vivavoce integrato.
  • Impermeabilità IP68
  • Visibilità display all’aperto.
  • Ricarica veloce e senza dock dedicata.
  • Sveglia indipendente dallo smartphone.

 

CONTRO

  • Mancanza di illuminazione (al buio infatti non è possibile la lettura del display).
  • Durata della batteria. Pur essendo indicata dalla casa un’autonomia di tre giorni, nella nostra prova abbiamo verificato che sotto stress (quindi tenendo attive tutte le notifiche per tutto il giorno e tenendolo acceso tutta la notte e senza l’attivazione del risparmio energetico) si arriva difficilmente a 2 giorni.
  • Prezzo.

Conclusioni:

Uno smartband (talk) davvero interessante che pur essendo stato commercializzato già dall’anno scorso, ancora non trova un degno concorrente relativamente al vivavoce integrato. Il prezzo, di listino 159,00€ forse è un po’ elevato, ma online si possono trovare buone occasioni.

Vi lasciamo il link Amazon per l’acquisto.

 

Cosa ne pensate di questo indossabile? fatecelo sapere nei commenti.