Google Pixel C 10.2 pollici: il nuovo tablet “Nexus”

Dopo il Chromebook Pixel lanciato nel 2013, Google decide di rilanciare il marchio sostituendo il Chromebook con un tablet da 10.2 pollici con a bordo Android denominato Google Pixel C.

Google Pixel C

Lasciando da parte Chrome OS, anche se sta diventando più touch-friendly, Google ha deciso di rimanere con il sistema operativo Android per il suo nuovo tablet con nome in codice Ryu. Il tablet avrà una diagonale del display da ben 10.2 pollici e 308 ppi; altra peculiarità del display è la retro illuminazione che raggiunge i 500 nits.

Altre specifiche del tablet sono la CPU NVIDIA X1 e la GPU Maxwell, oltre che una RAM da 3 GB di tipo LPDDR4, una porta USB Type C ed una barra retro illuminata che rappresenterà il livello della batteria del deviceMateriali e qualità costruttiva eccelsa che riprenderà i due precedenti modelli con scocca in metallo e qualità del display più che ottima.

Il Google Pixel C sarà inoltre reversibile permettendo un uso come tablet o come PC, grazie alla possibilità di avere una tastiera fisica integrata in grado di rimuoversi in caso l’utente voglia usare il Google Pixel C come tablet dato che esso sarà dotato del sistema operativo Android.

Nonostante il “pregio” di aver installato Android, il Google Pixel C non rappresenterà un prodotto Nexus in quanto il dispositivo è direttamente prodotto da Google e non da produttori terzi come LG e Huawei per i nuovi Nexus 5X e Nexus 6P la cui presentazione avverrà oggi.

Prezzi e disponibilità ancora incerti, anche se si presuppone che il Google Pixel C sia messo in vendita, a partire dagli Stati Uniti, dal mese di Novembre per poi passare al resto del mondo nel giro di poco tempo. Non ci resta che lasciarvi al video introduttivo del nuovo tablet che, molto probabilmente, vi illustreremo più nel dettaglio dopo l’evento Google fissato per la giornata di oggi.

Via