L’evoluzione di iOS: da iPhone OS a iOS 9

Dopo l’ennesimo keynote, Apple presenta al pubblico la nona generazione del suo sistema operativo riservato ai dispositivi mobili della casa, facendo molta strada dal momento in cui l’OS ha visto la luce del giorno come “iPhone OS“.

L’intenzione di questo articolo è quella di darvi una panoramica delle funzionalità e delle novità introdotte a partire dalla prima versione di iOS, chiamata per l’appunto iPhone OS, fino all’ultima versione disponibile al momento presentata al WWDC di quest’anno, ovvero iOS 9.

 

iPhone OS

Il primo smartphone a montare questo sistema operativo è stato, naturalmente, il primo iPhone presentato nel 2007 con un’interfaccia puramente basata sull’interazione touch mai vista prima su un dispositivo della casa morsicata. Ovviamente, la prima versione del sistema operativo era molto scarno di funzionalità in quanto mancava l’App Store.

 

iPhone OS 2

Debuttato nel 2008, la seconda versione di iPhone OS ha portato netti miglioramenti come l’introduzione dell’App Store in grado di arricchire il proprio iPhone e iPhone 3G di altre applicazioni al di fuori di quelle della casa di Cupertino. Inoltre, furono differenziati i contatti dall’applicazione telefono così da avere i contatti in rubrica senza accedere dal telefono e fu aggiunta anche l’applicazione della calcolatrice.

 

iPhone OS 3 (iOS 3)

Rilasciato nel 2009, la terza versione del sistema operativo di Apple porta a sé una miriade di nuove caratteristiche tra le quali la registrazione di video, video editing, l’invio degli MMS, comando vocale (solo per iPhone 3GS), ricerca Spotlight, il copia e incolla, la modalità orizzontale della tastiera e altre applicazioni di sistema come il compasso ed i memo vocali. L’anno successivo fu quello della introduzione del primo tablet di Apple, il cui sistema operativo è il medesimo perciò non fu chiamato più iPhone OS 3 ma direttamente iOS 3.

 

iOS 4

Arrivato nella metà del 2010, iOS 4 porta il supporto ai wallpaper ed al multi-tasking già integrato nei sistemi operativi rivali di Apple. Implementate anche maggiori transazioni di sistema ed un miglioramento nell’auto-correzione della tastiera. Primo sistema operativo che risulterà incompatibile con alcuni modelli di iPhone. In questo caso, questa versione di iOS escluderà il primo iPhone e, successivamente, l’iPhone 3G.

 

iOS 5

Annunciato nel 2011, iOS 5 rappresenta una svolta epocale per il sistema operativo della casa in quanto porta al sistema ben 200 nuove funzionalità tra le quali Siri, iCloud, il dizionario a livello universale, l’integrazione nativa a Twitter ed il supporto a Game Center. Inoltre, Safari fu arricchito della funzione lettura in grado di visualizzare la pagina web senza distrazioni. Altra grande novità è la possibilità di aggiornare il sistema operativo tramite OTA.

 

iOS 6

Rilasciato nel 2012, iOS 6 porta diverse funzionalità al sistema rendendo più intelligente Siri, supportando Facebook nativamente, integrando la nuova applicazione delle mappe Apple e implementando varie impostazioni di privacy. Altra novità vista nel nuovo sistema operativo è quella di non integrare più applicazioni Google all’interno del sistema tra cui YouTube e Google Maps che sono comunque scaricabili su App Store.

 

iOS 7

Dalla messa in rilascio di iOS 7, gli utenti Apple hanno finalmente visto un re-styling completo del sistema operativo, rendendo più fresco e vivace grazie alle icone flat e all’interfaccia più pulita. Oltre al miglioramento grafico, iOS 7 porta anche il centro notifiche, AirDrop, una voce migliorata per Siri ed il Control Center. Migliorata anche l’applicazione fotocamera integrando il Burst Mode e la modalità Slow-motion.

 

iOS 8

Presentato nella metà del 2014, iOS 8 rappresenta la versione più “aperta” che gli utenti Apple abbiano mai visto grazie all’introduzione delle tastiere da parte di terzi oltre che widget di terzi nella sezione “oggi” del centro notifiche. Altre novità introdotte con questo sistema operativo sono le notifiche interattive in grado, ad esempio, di rispondere direttamente al messaggio dal pop-up di notifica e la funzione Continuità in grado di utilizzare in maniera condivisa sia il proprio iPhone che il proprio dispositivo con a bordo OS X Yosemite compatibile.

intelliscreenxforios81

 

iOS 9

Presentato al WWDC di quest’anno, iOS 9 rappresenta un ulteriore miglioramento di iOS 8, migliorando l’intelligenza di Siri, la ricerca Spotlight ed, inoltre, include una nuova opzione per risparmiare batteria. Con questa versione del sistema operativo, Apple per la prima volta rende pubbliche le versioni Beta del sistema operativo. La versione stabile e definitiva di questo nuovo sistema operativo sarà rilasciato il 16 Settembre su tutti i dispositivi Apple, esclusi quelli che non hanno il supporto ad iOS 8.

iOS-9