Samsung Gear S2 torna sui suoi passi: futura compatibilità con iOS!

Lo smartwatch di Samsung presentato all’ IFA 2015, il Samsung Gear S2, è stato sicuramente uno tra i dispositivi più attesi dall’utenza addetta al settore e non.

Nonostante Samsung abbia deciso di puntare sul suo sistema operativo Tizen, i consensi sono stati comunque molto elevati e la nuova interfaccia e le funzionalità introdotte hanno senz’altro segnato un punto a favore dell’indossabile della casa sud coreana.

 

Nonostante i fan e gli addetti ai lavori, abbiano sperato a lungo nella compatibilità con dispositivi al di sotto degli 1,5 GB di RAM, sembra che ciò non sia stato possibile ma altra scelta alquanto discutibile, ma capibile, è la mancata compatibilità con il sistema operativo iOS.

Ovviamente la rivalità storica tra i due marchi (Samsung ed Apple) è sicuramente la causa principale di tale decisione ma da questo punto di vista sembra che uno “spiraglio” stia per aprirsi.

gear s2(1)

Samsung non adottando l’ormai rodato Android Wear, che recentemente si è aperta al mondo della mela morsicata, e sviluppando il proprio sistema operativo Tizen, ha mandato un chiaro segnale all’altra sponda del mercato giustificando una mancata compatibilità con iOS, con la richiesta di un notevole dispendio di energie e risorse per la creazione di applicazioni realizzate appositamente per l’interfaccia della casa di Cupertino.

 

In ogni caso, un portavoce di Samsung, avrebbe dichiarato che la società potrebbe tornare indietro sulle sue decisioni ed offrire il pieno supporto ai device iOS, ovviamente si tratta solo di possibilità ma tale dichiarazione, semmai abbia fondate basi di verità, aprirà senza dubbio un nuovo scenario nella diatriba tra le due maggiori case produttrici del settore mobile.

Ricordiamo a tutti come il nuovo Samsung Gear S2 sia un dispositivo sicuramente innovativo ed esteticamente accattivante, forse al pari dell’indossabile di casa Apple e come l’adozione di un proprio sistema operativo studiato ad hoc, ci possa far capire come anche la casa coreana abbia nel suo futuro l’intenzione di discostarsi dal mondo Android che così tante fortune le ha portato ma, è un ulteriore passo per diventare un sistema “closed” ed “esclusivo”.

Cari lettori, restate sempre sintonizzati per ricevere ulteriori notizie su come si svilupperà l’intera vicenda e sui possibili risvolti. Noi di EnjoyPhoneBlog non mancheremo di aggiornarvi!