HTC J Butterfly HTV3: Il “mostro asiatico” che non potrete mai avere

Fino ad adesso, tutti gli smartphone non reperibili dall’Europa ma solamente dall’Asia sono stati sempre prodotti da case “locali” e non da quelle più internazionali come LG, Sony ecc. Adesso però ci troviamo di fronte ad una vera e propria bestia di cui non potrete mai essere in possesso (purtroppo) ed è una creazione della casa Taiwanese HTC.

HTC-J-butterfly-HTV31 colori

Si tratta dello HTC J Butterfly HTV31 e saremmo tutti molto contenti se, in qualche modo, si riuscisse ad esportarne uno dal Giappone per metterci su le mani, Infatti si tratta di un dispositivo che monta uno schermo da 5,2 pollici con risoluzione QHD 1440 x 2560 con una densità di ben 565 ppi.

Il processore è uno Snapdrgon 810 a 64 bit octa-core che, nonostante tutte le critiche sul surriscaldamento, viene usato ugualmente proprio come ha fatto la OnePlus con il suo OnePlus 2. Inoltre, ad affiancare il tutto, troviamo ben 3 GB di RAM che potranno gestire tranquillamente tutte le applicazioni, anche quelle più pesanti.

Sempre parlando di memoria troviamo di base ben 32 GB come storage interno anche espandibile con Mirco SD fino 200 GB.

HTC non ha risparmiato neanche sul comparto fotografico infatti troviamo la fotocamera esterna da ben 20 MP “Duo Camera” e doppio Flash Led (che permette di scattare ottime foto anche con pochissima luce) il tutto aiutato da una grande stabilizzazione ottica che permette di aumentare notevolmente la qualità degli scatti. Come ci si può aspettare, la fotocamera è capace di girare anche i video in 4K.

HTC fotocamera posteriore

Come se non bastasse, anche il sensore frontale è eccezionale ed è da ben 13 megapixel e anche qui troviamo il doppio Flash Led che cerca di rinnovare e successivamente vincere la sfida con l’altro modello HTC destinato ai selfie, l’HTC Desire Eye.

HTC fotocamera frontale

Ma le sorprese non sono finite qua, infatti troviamo un ottimo audio BoomSound gestito con due altoparlanti posti frontalmente e, quindi, in posizione molto comoda dato che appoggiando il telefono su una superficie assorbente il suono non diminuirà assolutamente. Per incorniciare questa panoramica di incredibili funzioni e caratteristiche, prima di passare all’unico punto debole del dispositivo (sì, incredibilmente ce n’è uno) possiamo dire che il device dispone anche della certificazione IP57 e quindi, è resistente alla polvere e all’acqua.

Il tallone di Achille del HTC J Butterfly è sicuramente la batteria. Infatti la sua capienza è di soli 2.700 MAh e questo sicuramente va a minare l’esperienza quotidiana dato che non è al passo di processore e display ultra definito. In compenso supporta la ricarica rapida.

Avrete sicuramente visto che si avvicina tantissimo allo smartphone perfetto anche perché dispone di Android 5.0 Lollipop (con qualche particolare rivisto come i tasti touch e le icone) e della interfaccia proprietaria di HTC, molto leggera e fluida senza nessun rallentamento. Come detto nell’introduzione questo smartphone è disponibile solo in Giappone al costo di 630 dollari (574 euro) con un nuovo contratto della durata di 24 mesi.

HTC tastinifonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *