I 9 “Life Hack”, trucchi da fare con il nostro smartphone!

Imparerete come cucinare i popcorn sfruttando le radiazioni elettromagnetiche dello smartphone, caricare una batteria con l’energia chimica di una banana e aumentare l’autonomia del telefono con un semplice codice segreto… cioè potreste imparare queste cose se fossero fattibili, ma non tutto quello che trovate su Internet è veritiero!

Alcuni di questi “trucchi”, o Life Hacks, sono però fattibili e in certe condizioni potrebbero tornarvi utili. Sono tanto stupidamente semplici quanto efficaci: si tratterebbe di affinare l’intelletto, ma molti di noi (io compreso) hanno una mente troppo poco elastica, e quindi alcune volte anche avendo la soluzione più banale sotto gli occhi, andiamo alla ricerca di quella più complessa.

Affiniamo insieme la logica e scopriamo come caricare ile telefono con un televisore, proteggerlo dalla sabbia e dall’acqua, e usarlo come metal detector! Fateci sapere, attraverso i commenti, se siete a conoscenza di altri trucchi! Saremo lieti di implementare la guida.

 

| Caricare lo smartphone con un televisore

Have-a-cable-but-no-charger-Use-a-TVs-USB-port

Molte persone, uffici o locai possiedono ormai un televisore: se sono delle smart TV, potrebbero tornarvi utili! Nel corredo di entrate, vi è infatti almeno una porta USB, sfruttata per connettere unità di archiviazione esterne con foto e video. Queste uscite erogano solitamente da 0,5 a 1 A e possono garantire un’autonomia maggiore in situazioni in cui il livello della batteria è critico! Serve solo un cavo USB compatibile con il vostro device,

 

| Notifiche basate sulla posizione

Embrace-location-based-notifications

In molteplici occasioni una notifica che vi allerti non appena raggiungete una destinazione in particolare potrebbe essere utile: si può fare con iOS, attraverso l’app Promemoria, e con Android sfruttando Google Keep. Un esempio? Settare una notifica per ricordarvi di scendere quando siete vicini alla fermata dell’autobus!

 

| Condividere la posizione

Learn-how-to-share-your-location

Alcune persone potrebbero non essere come Dora l’esploratrice e perdersi anche con una mappa sottomano. Se non siamo delle cime nel fornire le indicazioni, saper condividere la propria posizione potrebbe rivelarsi assai utile: Google Maps e Apple Maps integrano questa funzione. Infine vi facciamo notare Glympse, un servizio che invia a intervalli regolari le coordinate GPS del vostro telefono!

Glympse: fai sapere dove sei
Glympse: fai sapere dove sei

 

| Il case delle vecchie cassette come porta telefono

Il titolo spiega praticamente tutto di questo life hack: armatevi di colla, carta e fantasia e decorate le cassette a vostro piacimento!

 

| Sacca impermeabile ad acqua e polvere/sabbia

Ziploc-bags-are-your-friends

Le classiche sacche Ziploc non servono solamente per conservare i cibi: possono essere convertite in pratici contenitori per preservare la salute del nostro smartphone e proteggerlo dagli agenti atmosferici esterni.

 

| Scattare foto quando si è fuori città

Take-visual-notes

Quando si visita una nuova città, si parcheggia in un posto mai visto prima, scattare una foto potrebbe essere una buona idea onde evitare spiacevoli episodi e perdere tempo alla ricerca di qualcosa, come per esempio la nostra cara autovettura! In generale delle note visive sono solitamente utili nelle più disparate occasioni!

 

| Amplificatore fai-da-te

Questo trucco è ormai risaputo, ma è bene ricordarlo. Lo si usa spesso sul pullman (quelli turistici) incastrando il telefono laddove c’è il sostegno per le mani. Quando siete al bar, o in un ristorante (evitate di farlo in quelli a 5 stelle) ponete lo smartphone dentro un bicchiere e mettette a tutto volume!

 

| Applicazioni utili

Load-your-phone-with-utility-apps

Lo smartphone è pieno di sensori che possono essere sfruttati dalle differenti applicazioni in svariati campi: metal detector in spiaggia, bussola e altimetro in montagna, LED-IR al posto di un telecomando, giroscopio e accelerometro come livella a bolla, microfono come fonometro e molto altro! Serve solo la giusta applicazione.

 

| Luce “imbottigliata”

Use-your-camera-as-a-flashlight-or-nightlight

L’acqua ha la capacità di diffondere efficacemente la luce: per sfruttare questa proprietà serve solamente una bottiglia da 0,5 – 1,5 L e il LED del telefono: il gioco è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *