Nokia annuncia la vendita di “Here” per $3.07 miliardi

Continuano i “saldi Nokia”!

Questa volta tocca al noto servizio per la navigazione “HERE” che come sicuramente ricorderete tutti era divenuto molto famoso sin da subito per la sua precisione nel rilevamento della nostra vettura ed il percorso che bisognava utilizzare per raggiungere la propria meta.

here_maps

Questa mattina Nokia ha reso noto in maniera ufficiale che il servizio sarà acquistato da un gruppo tedesco che comprende Audi AG, BMW Group e Daimler AG per un prezzo totale che si aggira attorno ai $3.07 miliardi.

La trattativa si concluderà nel primo quarto del prossimo anno e Nokia percepirà ben $2.75 miliardi riportando così (finalmente) un ottimo profitto.

Ora la compagnia finlandese sembra essere molto interessata all’acquisto di Alcatel-Lucent che la potrebbe così portare tra le più grandi aziende provider della tecnologia dei network.

Per quanto riguarda HERE invece verrà utilizzata per migliorare la navigazione integrata nelle macchine di prossima generazione (oltre a migliorare la localizzazione del proprio veicolo), non dovete però preoccuparvi, il servizio rimarrà attivo anche sui dispositivi mobile (anche multi piattaforma).

Con questo ultimo passo abbiamo completato la “trasformazione” di Nokia, abbiamo integrato perfettamente il Network Nokia Siemens, ceduto il nostro “Devices & Service” business ed ora abbiamo raggiunto un accordo sulla transazione di HERE e crediamo proprio che quest’ultima sia stata una delle migliori mai fatte dalla nostra compagnia. Ora guardando al futuro la nostra priorità sarà quella di trovare un accordo con Alcatel-Lucent. Una volta completato anche questo passo Nokia sarà un’azienda completamente rinnovata e pronta a ritornare sotto le luci della ribalta.”  Queste le parole molto promettenti del Presidente e Chief Executive Officer Nokia, Rajeev Suri.

Fino a che l’accordo con le case automobilistiche non sarà concluso HERE e i suoi 6454 impiegati rimarranno ancora a carico di Nokia. Dopo la vendita del servizio però nessuno sa dire con certezza cosa accadrà a tutti coloro che sino ad ora hanno lavorato al progetto.

Passando invece al reparto smartphone, Nokia ha confermato un forte interesse nel tornare competitiva anche in quel campo, ma purtroppo come tutti sappiamo ciò non avverrà sino al 2016, anno in cui l’azienda potrà ricominciare a produrre nuovi dispositivi.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *