Xiaomi Mi 5: caratteristiche tecniche, specs, data uscita e prezzo [Riassunto]

Xiaomi è indubbiamente una delle aziende più floride nel campo tecnologico, con prodotti che spaziano dai semplici smartphone a prodotti per la domotica di ogni genere e tipologia.

L’azienda, anche se spesso accusata di ricalcare le impronte di aziende più famose, ha sempre e comunque messo del suo in tutti i prodotti creati e la sua crescita è pari solo al successo mondiale che sta ottenendo.

Xiaomi forse riesce in quello che molte aziende spererebbero di ottenere anche in minima parte. E se pensiamo ai numeri che la casa cinese riesce ad ottenere senza avere un vero e proprio marketing commerciale; praticamente zero pubblicità rispetto alla concorrenza e vendita esclusivamente rivolta al mercato on-line, questo può farci immaginare l’entità del successo di un’azienda che per di più deve superare anche i pregiudizi di essere “cinese”.

Quindi è quantomeno plausibile, che ogni prodotto che debba essere presentato generi quell’aspettativa, che almeno personalmente, non è stata mai smentita o delusa. L’appeal che genera un prodotto Xiaomi è indubbiamente molto forte sopratutto anche in riferimento al rapporto qualità/prezzo con cui l’azienda presenta i suoi dispositivi.

Quindi non può che essere così anche per il prossimo top di gamma che verrà presentato: lo Xiaomi Mi 5

 

xiaomi_mi5_image_3_obofon.ru

Ora – tra informazioni vere o presunte – vorremmo ricapitolare tutto quello che è trapelato in rete e trovarci così pronti al nuovo successo preannunciato.

 

Incominciamo a parlare di:

 

DESIGN E MATERIALI

Xiaomi ha cambiato rotta con gli ultimi modelli presentati garantendo un rapporto cornici/display decisamente accettabile e sembrerebbe voler continuare per questa strada, presentando addirittura un device “borderless” senza cornici laterali, scelta stilistica di indubbio fascino e che tanto sarà usata nel futuro della telefonia.

Sempre in ambito display, è plausibile la scelta di dotare lo smartphone di un vetro 2.5D con bordi arrotondati per una coerenza nelle forme e maggior feedback in mano. La scocca sarà sicuramente affidata a materiali premium come acciaio, alluminio o vetro (come nel caso del Mi Note) oltre alla scelta di personalizzazione con materiali già adottati nel precedente Mi 4 che vanno dal bamboo all’inusuale denim.

Anche la scelta di dotare i futuri smartphone della casa cinese di sensori biometrici è da valutare (dichiarazioni trapelate da Hugo Barra) e quindi tale scelta influenzerà lo stile del telefono. Non ci è dato sapere se eventualmente tale implementazione possa essere posizionata sul retro del device o l’azienda debba ricorrere all’uso di un tasto fisico per permettere tale funzionalità.

Ultima caratteristica “fisica” importante sarà sicuramente lo spessore, e nonostante lo smartphone avrà certamente una batteria adeguata ad un uso medio/alto, lo spessore sarà sicuramente tra i più sottili della sua categoria.

SPECIFICHE ED HARDWARE

Per quanto riguarda le specifiche interne cominciamo col dirvi che le voci che circolano in rete parlano della presentazione di non un solo prodotto ma due versioni distinte con la variante Plus del Mi 5, quindi è doveroso fare un’opportuna differenziazione:

MI 5 

Il Mi 5 dovrebbe essere un device con display da 5.2″ pollici di diagonale con l’ormai sempre più adottata risoluzione QHD (2560 x 1440 pixel) con una densità di pixel pari a 565 ppi.

Sotto la scocca dovremmo trovare  il “caloroso” Snapdragon 810 nella sua seconda versione (con minor problemi di surriscaldamento) o il più nuovo Snapdragon 820 con processo produttivo pari a 14 nm, anche se tale scelta può essere più plausibile per la versione Plus.

Per quel che concerne la memoria RAM, sarà certamente affidata ai 4 GB per prestazioni al top della categoria anche se non sono da escludere i più “canonici” 3 GB. La memoria interna potrebbe attestarsi sugli indispensabili 32 GB con varianti da 64 o addirittura 128 GB successivamente messe in commercio, come da prassi Xiaomi, e possibilità di espansione tramite MicroSD.

Il sensore fotografico potrebbe essere un modulo da 16 megapixel con stabilizzazione ottica dell’immagine e possibilità di registrare video in qualità Ultra HD. Fotocamera frontale, affidata invece, ad una 13 megapixel per selfies dall’ottima qualità.

La batteria che alimenterà il futuro top di gamma sarà una 3.000 mAh dotata di ricarica rapida, per un uso medio/intenso e che ci permetterà di superare agevolmente la giornata.

Invece ancora da stabilire se sarà adottato il già citato sensore biometrico, anche se il futuro della telefonia sembra ormai volgere sempre di più all’uso di questa tecnologia.

Connettività LTE ad alte prestazioni con copertura di tutte le frequenze globali, completano le caratteristiche interne di questo attesissimo device.

 

MI 5 PLUS

La variante Plus dello Xiaomi MI 5, si differisce soprattutto per l’ampiezza del display e per qualche caratteristica potenziata, mentre per tutto il resto valgono le stesse peculiarità del fratello minore.

Lo Xiaomi Mi 5 Plus sarà un device con display da 5.7″ pollici con risoluzione pari al Mi 5 normale.

Sotto il cofano, lo Xiaomi Mi 5 Plus dovrebbe essere alimentato dal nuovo Snapdragon 820 di Qualcomm e il fatto che questo chipset non sia ancora disponibile suggerisce che proprio il Mi 5 Plus sia il principale candidato a riceverlo.

Per le memorie, stesso discorso già evidenziato per il fratello minore, quindi sicuramente 4 GB di RAM e memoria interna da 32 GB con varianti da 64 o 128. 

Il Mi 5 Plus dovrebbe inoltre avere una fotocamera posteriore da 23 megapixel con stabilizzatore ottico e autofocus laser mentre la fotocamera anteriore sarà affidata ad una 12 megapixel buona per selfies e videochiamate.

Infine una batteria da 3500 mAh soddisferà certamente le esigenze in termini di autonomia.

xiaomi-mi5-snapdragon-820

 

SOFTWARE

L’interfaccia con cui verranno presentati i due dispositivi, sarà certamente la ormai famosa Miui V6 basata sulla versione 5.0.2 Lollipop.

La Miui V6 è un’interfaccia Android in stile iOS, binomio perfetto dei due migliori sistemi operativi per smartphone.

Si vocifera anche di una nuova release della Miui con una versione 7 che non escludiamo possa basarsi su Android M e quindi che possa essere presentata al pubblico insieme alla presentazione dei due nuovi terminali.

Per chi non conoscesse la Miui, vi lasciamo di seguito un nostro video che ne elenca caratteristiche e pregi:

 

PREZZI E DATA DI PRESENTAZIONE

Lo Xiaomi Mi 5 sembrava dover essere presentato nel mese di Luglio ma ad oggi non è pervenuta nessuna notizia in tal senso, quindi è auspicabile il mese di Novembre come possibile data di presentazione.

Adesso però parliamo dell’argomento più spinoso quando si parla di Xiaomi e cioè i prezzi. Le indiscrezioni parlano di 2.799 Yuan per il Mi 5, pari a circa 410 euro al nostro cambio, e di 3.299 per la versione Plus pari a 483 euro.

Purtroppo Xiaomi non ha un vero e proprio e-store internazionale o la presenza di negozi fisici a livello globale, e qualora l’utente volesse acquistare un loro prodotto deve per forza acquistare da rivenditori terze parti.

Difatti la casa cinese propone i suoi prodotti a prezzi aggressivi e di indubbio interesse, ma purtroppo tale filosofia va a scontrarsi con rivenditori che tendono spesso e volentieri a gonfiare eccessivamente i prezzi. Xiaomi sembrerebbe voler mettere “una toppa” a tali problematiche, incominciando ad espandersi in altri mercati come India e Brasile, e successivamente in altre nazioni, mentre per quanto riguarda l’Europa, che sicuramente è uno dei mercati più interessanti ma anche più difficili da affrontare, dovremmo ancora aspettare un bel po’.

 

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che tutte le notizie appena riportate su caratteristiche, prezzi e data di presentazione, non sono ancora ufficiali e potrebbero ancora differire nel corso dei mesi.

Restate comunque sintonizzati su EnjoyPhone Blog per ulteriori aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *