Nokia acquisisce Alcatel-Lucent per 15,6 Mld di euro: ecco la nuova rivale di Ericsson

La Commissione Europea ha autorizzato in data odierna l’acquisizione del gruppo per le telecomunicazioni franco-americano Alcatel-Lucent da parte di Nokia. In seguito a questa operazione nasce uno dei più grandi operatori, di livello mondiale, per le infrastrutture dedicate, per l’appunto, alle telecomunicazioni.

Secondo Bruxelles, l’acquisizione non solleverebbe problemi di concorrenza poiché di fatto la situazione in questo campo è già sufficientemente calda data la presenza di forti concorrenti globali e soprattutto europei. La Commissione ha poi fatto sapere che la forza di Nokia nel settore delle telecomunicazioni è centrata sull’Europa mentre quella di Alcatel-Lucent in Nord America, dove del resto la presenza di Nokia è minima. La nuova società può ora competere con leader mondiali come Ericsson, Samsung, Huawei e ZTE che si spartiscono il mercato asiatico.

nokia-alcatel-lucent

L’accordo prevede l’esborso di ben 15,6 miliardi di euro da parte della compagnia finlandese che mira così ad acquisire nuovamente fama dopo il tracollo causato dall’acquisizione della divisione smartphone messa in atto da Microsoft per l’ingente somma di 7,6 miliardi di euro.

In seguito a questa operazione, infine, Nokia compie un altro grande passo nel processo di trasformazione da società con interessi mirati al mercato di consumo a quella focalizzata prevalentemente sulla clientela business e di settore.

Mancano poi pochi giorni alla comunicazione dei risultati finanziari del secondo trimestre fiscale 2015. Il 30 Luglio infatti, Nokia farà sapere il punto sugli introiti ottenuti nei mesi compresi tra Aprile e Giungo delle tre divisioni che compongono l’azienda ovvero Networks, Technologies ed HERE.

La principale fonte di fatturato per la casa finlandese è appunto la divisone Networks che, con la recente acquisizione, punta ad aumentare le entrate risanando le casse appena svuotate: questa rappresenta al contempo l’unica in calo, dato che HERE e Technologies sono in crescita.

La comunicazione dei dati sarà eseguita al termine dell’evento “Nowhere, Now here” che si terrà a Los Angeles, dove si spera avverrà la presentazione di un primo visore finlandese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *