Google Maps introduce Your Timeline: per ripercorrere i nostri percorsi

Google sta diventando praticamente onnipresente: non solo sfruttiamo il suo potente motore di ricerca ogni giorno facendogli sapere le nostre abitudini, i nostri gusti, le canzoni preferite ma usufruiamo anche dei suoi innumerevoli servizi.

Immagino che tutti almeno una volta hanno tradotto una frase con Google Translate o effettuato una ricerca mediante immagini oppure navigato verso una destinazione grazie alla voce, robotica, di Google Maps. E’ proprio quest’ultimo servizio ad essere il protagonista del nostro articolo.

L’applicazione gratuita per la navigazione più scaricata dello Store è stata recentemente aggiornata con l’implementazione di una nuova funzionalità. Se sia utile o meno, spetterà a voi dirlo. Capiamo meglio di cosa si tratta!

 

Your Timeline | “Dove eravamo quel giorno?”

Questa caratteristica aggiuntiva di Google Maps, denominata “Your Timeline“, consentirà agli utenti di ripercorrere virtualmente i percorsi compiuti in un luogo, in un particolare giorno, mese o anno che sia.

Questa implementazione sarà introdotta via server, e dunque non saranno necessarie applicazioni modificate o aggiornamenti scaricabili via apk: occorre solo pazientare sino a quando Google non rilascerà la funzione, compatibile sia da mobile che da desktop.

Accorgersene è semplice: basterà tenere d’occhio il menu di Google Maps, perché in breve tempo avremo la possibilità di “viaggiare nel tempo” e immergerci nei nostri ricordi.

Per poter usufruire di “Your Timeline” sarà necessario abilitare Google Maps Location History, e tenete presente che solo voi sarete in grado di vederla. Inoltre qualora voleste occultare un vostro percorso compiuto basterà modificarlo o semplicemente cancellarlo così da rendere le vostre tracce quasi irrintracciabili.

Fateci sapere cosa ne pensate! Ritenete che questa funzione sia l’ennesimo attacco alla nostra privacy oppure ammirate gli sforzi di Google volti a migliorare un servizio assai potente? Non sarebbe meglio migliorare l’assistente vocale invece di perdersi in queste funzionalità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *