Remix Mini – Il primo vero Pc Android a soli 20$

Il mondo dei mini PC sta, seppur lentamente, crescendo.

Da quelli che si collegano direttamente al monitor di casa e integrano al loro interno componenti hardware di tutto rispetto, ai device più potenti con cui è possibile giocare nonché visionare film o ascoltare musica, trasformandosi così in veri e propri media center.

Nella maggior parte dei casi, questi minuscoli computer non son il frutto di grandi aziende ma di piccoli nomi, ancora poco noti nel mercato mondiale che cercano fondi per la realizzazione dei loro prodotti.

Remix Mini è un chiaro esempio di quanto affermato.

Proprio oggi è infatti iniziata la campagna di raccolta fondi, sulla nota piattaforma per il crowdfunding Kickstarter, per il piccolo computer con a bordo Remix OS, un particolare sistema operativo nato dalla combinazione di Chrome OS, Android Lollipop e “Metro”.

E’ stato un successo imprevedibile che ha permesso agli sviluppatori di ottenere, e anzi superare, la soglia richiesta di 50.000$ in appena un’ora. Attualmente il progetto è stato finanziato da 6.000 persone che hanno investito complessivamente circa 400.000$. ma Andiamo ad analizzare le incredibili, dato il prezzo, caratteristiche tecniche del device in questione.

 

Remix Mini | Il PC che di mini ha solo il prezzo… e le dimensioni

Remix_mini

La versione base di 20$ comprende 1 GB di RAM e 8 GB di ROM che salgono rispettivamente a 2 e 16 per la versione da 40$. Ecco le specifiche tecniche complete:

specifiche_tecniche_Remix_Mini

 

Riassumendo:

  • Memoria RAM: 1 | 2 GB
  • Memoria Interna: 8 | 16 GB (eMMC) espandibile tramite slot Micro-SD sino a 128 GB
  • WiFi 802.11 b/g/nBluetooth 4.0
  • CPUAllwinner quad-core Cortex-A53 operante a 1,2 GHz a 64bit
  • GPU: Mali-400
  • Sistema Operativo: Remix OS 2.0
  • 2 porte USB 2.0, Ethernet 10/100, HDMI, Jack audio e infrarossi
  • Dimensioni: 26 x 124 x 88 mm

Remix_mini_hardware

Ovviamente non si tratta di una piattaforma su cui far girare l’ultima versione di COD e simili, ma la ridotta potenza giustifica il prezzo decisamente basso. Il processore dovrebbe garantire buona stabilità con applicazioni per l’ufficio, e anche vedere video o ascoltare la musica non sarà impresa ardua.

Remix Mini ha tutte le carte in regola per diventare un ottimo media center, a cominciare dai consumi: soli 10W, valore questo che non inciderà sulla bolletta di casa neanche mantenendolo accesso 24/24. Qualora voleste ottenerne uno sarà necessario recarvi al link sottostante e sostenere la campagna come meglio credete. Le spedizioni sono previste ad Ottobre 2015.

Remix Mini |  The World’s First True Android PC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *