Smartphone consigliati ed economici: i migliori sotto i 150 euro

Avete bisogno di uno smartphone ma non siete disposti a spendere cifre folli per acquistarne uno?

Non preoccupatevi perché con questa nostra guida vi dimostreremo come, al giorno d’oggi, non siano più necessari ingenti sborsi per accaparrarsi uno smartphone dalle discrete prestazioni e capace di assolvere a tutti i compiti più comuni, dall’utilizzo delle più semplici e comuni applicazioni alla navigazione su siti web.

Oggi vi daremo indicazioni su quale smartphone scegliere con un budget di 150 euro al massimo.

Prima di procedere bisogna, innanzitutto riconoscere le proprie esigenze e basarsi su di esse per l’acquisto finale. Questa è la cosa più importante, poichè non esiste lo smartphone perfetto ma ognuno di essi presenta una o più debolezze, in particolare in questa fascia di prezzo, pertanto se non si inquadrano con esattezza le proprie esigenze potreste pentirvi della vostra decisione.

Secondo e indispensabile step è la scelta del sistema operativo, la quale può ricadere o su Android o Windows Phone. Quest’ultimo garantisce prestazioni in media superiori sui terminali meno potenti sotto il punto di vista tecnico ma ha un numero minore di applicazioni su cui contare. Escludiamo a priori iOS dal momento che i devices della mela morsicata rientrano in un differente e ben più elevato range di prezzo.

Passiamo poi alle altre caratteristiche da tenere in considerazione: le dimensioni e la risoluzione dello schermo per chi vuole una buona leggibilità, la velocità del processore indispensabile se vi vuole far girare giochi in 3D o app più pesanti, la quantità di memoria RAM, la qualità della fotocamera e della videocamera, l’autonomia della batteria per chi non ha un attacco a muro sempre a portata di mano e l’espandibilità della memoria per l’archiviazione dei dati.

Attenendosi sempre alle proprie esigenze bisogna poi valutare l’utilità del supporto dual-SIM, NFC e connettività LTE.

Ma andiamo al dunque e stiliamo una lista dei migliori smartphone sotto i 150 euro.

 

  • LG Spirit 4G

lg g4 spirit

Da menzionare è certamente LG Spirit 4G con una scheda tecnica di tutto rispetto: schermo da 4.7″ FULL HD(1920x1080p), processore quad-core da 1.2GHz, GPU adreno 306 e 1 GB di RAM. Un terminale molto equilibrato che grazie alla più recente versione del sistema operativo, Lollipop, un’ottima autonomia, una buona fotocamera da 8 mpx se rapportata al prezzo e una connettività dati 4G permette di avere un’esperienza molto fluida. Tuttavia rinuncia al sensore di luminosità e al led di notifica ma le limitazioni più grande sono i soli 8GB di memoria integrata che non consentono di istallare molte applicazioni.

 

  • Motorola Moto E (2 generazione)

moto_E(2 gen)

Tra i migliori spicca Motorola Moto E (2014), fratello minore di Moto G. Uno dei punti di forza indiscutibili è rappresentato dalla presenza di Android Lollipop 5.0 installato nativamente abbinato alla connettività 4G e al supporto dual-SIM la cui gestione è molto intelligente. Fluido e veloce grazie ad un Qualcomm Snapdragon 410 da 1.2Ghz, 1 GB di RAM e un’ottimizzazione degna di nota. Sottotono il comparto fotocamera privo di flash LED e il display dalla bassa risoluzione di 540 x 960p.

 

  • Wiko Iggy

Wiko Iggy

Commercializzato dalla casa francese Wiko, propone sempre dispositivi validi e dal buon rapporto qualità-prezzo. Le caratteristiche interne sono da entry-level: processore Mediatek dual-core da 1.3 GHz, 512 MB di RAM, display da 4,5 pollici a 480×854 e sistema operativo Android Jelly Bean ma le performance sono da medio di gamma e possiede il supporto dual-SIM che può far comodo. Bello, colorato ed ergonomico è bene tenerlo d’occhio seppur non eccelli in nessuna funzione, ma faccia tutto in modo discreto.

 

  • Wiko Rainbow

wiko rainbow

Si tratta di un prodotto, come si capisce dal nome e dai colori disponibili, destinato ad un pubblico giovane e che vuole uno schermo ampio da 5″ HD (1280 x 720p). Non è un campione di velocità e reattività ma il comportamento della CPU quad-core supportata da 1 GB di RAM è comunque nella media così come per quel che riguarda la fotocamera da 8mpx. Questo smartphone dual-SIM potrebbe essere la migliore scelta se cercate qualcosa di colorato e tuttofare.

 

  • Xiaomi Redmi 1S

Redmi 1S Xiaomi

Display FULL HD (1920 x1 080) da 4.7″, batteria da 2000 mAh, fotocamera da 8mpx, SoC Snapdragon 400 quad-core da 1,6 GHz, GPU Adreno 305, 1 GB di RAM, 8 GB di spazio per l’archiviazione dei dati e supporto dual-SIM sono, in breve, le specifiche tecniche dello Xiaomi Redmi 1S, il più economico tra i modelli messi in vendita dalla casa cinese. Dispositivo interessantissimo con performance da medio di gamma e un software che nessuno a parità di prezzo può offrire.

 

  • Xiaomi Redmi 2

xiaomi_redmi_2

Prodotto che riconferma la qualità dei device Xiaomi che, sebbene dedicati al mercato Cinese e pensati per il mondo asiatico, possono essere utilizzati con estremo piacere anche in Italia. Con una batteria e un processore leggermente superiori, rispettivamente 2200 mAh e Snapdragon 410 quad-core, non aggiunge reali incrementi sotto il profilo delle prestazioni ma il prezzo è altrettanto basso.

 

  • Honor Holly

Honor Holly

Smartphone progettato da Honor, derivazione della ben più nota compagnia cinese Huawei, non ha molto da invidiare ai dispositivi più avanzati. Dispone di un grande display da 5″ con una risoluzione di 1280 x 720 pixel ideale per navigare sul web e riprodurre contenuti multimediali, processore Mediatek quad-core da 1.3 GHz, 1 GB di RAM, batteria da 2000 mAh e una buona la fotocamera da 8mpx che farà la gioia di chi ama scattare foto.

 

  • Huawei Ascend G620s

huawei-ascend-g620s

Huawei non ha voluto lasciare da solo Honor Holly ma ha lanciato anche un altro dispositivo degno di nota: Huawei Ascend G620s. Rientra tra le nostre scelte in quanto possiede un display da 5″ HD (1280x720p), CPU quad-core Snapdragon 41o, 1 Gb di RAM, fotocamera da 8mpx e batteria da 2ooo mAh nascosta dalla cover monoblocco. Molto simile ad Honor Holly regala in generale un’ esperienza d’uso buona. 

 

  • Samsung Galaxy Ace 4

Galaxy-Ace-4_Black_1

Samsung ha molti smartphone che occupano la fascia del mercato e la serie Ace è sempre stata sinonimo di qualità. Non fa eccezione quest’ultimo nato, il Samsung Galaxy Ace 4 che, si dimostra un prodotto molto ben ottimizzato e uno smartphone molto fluido nell’uso quotidiano. Peccato solo per l’assenza dei sensori luminosità e prossimità che rendono l’esperienza meno soddisfacente ma tutto sommato è un ottimo prodotto ad un prezzo più che ragionevole.

 

  • Samsung Galaxy Grand Neo Plus

galaxy grand neo plus

Versione rivisitata del Samsung Grand Neo permette di navigare sul web, guardare un video o giocare in modo molto piacevole grazie al suo ampio display da 5″ e alle ottime caratteristiche tecniche. Un processore quad-core da 1.3 GHz e 1 GB di RAM per gestire al meglio ogni contenuto, una fotocamera posteriore da 5 MP e una nuovissima fotocamera frontale da ben 2 MP per scattare selfie. Adatto per coloro i quali non hanno grosse pretese ma non vogliono rinunciare ad un grande display.

 

  • Nokia Lumia 635

lumia-635

Per quanto riguarda Windows Phone è da prendere in considerazione il Nokia Lumia 635 che si presenta con un display da 4,5″ 480×854p, un processore Qualcomm Snapdragon quad-core da 1.2 GHz e 512 MB di RAM. La sua memoria interna è da 8GB espandibile fino a 128GB con microSD, mentre la batteria che lo alimenta è da 1830 mAh. Dispone di una sola fotocamera, posteriore da 5MP, e supporta la rete LTE per una navigazione velocissima.

 

  • Lumia 540 dual-SIM

Lumia-540-Dual-SIM

Un altro modello di fascia low-cost che si posiziona un gradino più in alto rispetto allo scorso Lumia 532, dal quale differisce principalmente per il display più ampio e risoluto da 5″ HD (1280X720P) e per un modulo fotocamera potenziato (8mpx quella posteriore e 5mpx quella anteriore).

 

  • Nokia Lumia 620

nokia-lumia-620-2

Terminale molto simile ai precedenti Windows Phone ma con una scheda tecnica più datata a partire dal display più piccolo da 3.7″ per un’ergonomia e portabilità maggiore, costruito a dovere seppur non con materiali nobili ma capaci di trasmette solidità. Inoltre, per essere un base di gamma, ha veramente tutto ciò che serve per un utilizzo a 360° senza limitazioni. Non rinuncia, infatti, neanche al sensore di luminosità, al flash LED, alla retroilluminazione dei tre tasti touch, alla connettività NFC e all’espansione tramite microSD. I difetti sono da guardare nella RAM da soli 512 MB e nella batteria non particolarmente capiente ma nel complesso un telefono fluido e scattante.

 

Come avete visto ci sono smartphone un po per tutti i gusti, ma ognuno di essi è capace di adempiere ai doveri della vita di tutti i giorni e soprattutto sono alla portata di tutte le tasche. Se quindi non avete grandi richieste e avete già classificato le vostre esigenze, troverete certamente quello che fa per voi nella nostra lista e su qualunque modello vi lancerete, cadrete in piedi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *