Le migliori applicazioni Android per registrare chiamate

Registrare chiamate è legale? La Legge italiana spesso lascia qualche dubbio sulla sua applicabilità a determinate fattispecie giuridiche, lasciando largo spazio all’interpretazione. Su una cosa però possiamo stare tranquilli e la Legge parla (abbastanza) chiaro:

Registrare una telefonata alla quale si partecipa è legale.

E questo anche se l’altra persona ne sia ignara, poiché rappresenta una semplice memorizzazione fonica di un fatto storico al quale si è partecipato. Ma nel caso si fosse ancora perplessi, basterà leggere l’art. 234 del codice di procedura penale per porre fine ad ogni dubbio. Insomma tutto dipende dall’uso che se ne voglia fare.

Infatti, diverso è il caso di una telefonata registrata da una persona terza perché spiare telefonate altrui è illegale!

Mettendo da parte le questioni di carattere puramente legale, ci si potrebbe anche trovare a dover rispondere alla nostra coscienza:

“Dovrei sentirmi in colpa se registro la chiamata del mio amico?”

“Dovrei comunicare al mio interlocutore che la chiamata è registrata?”

“Farò ascoltare la conversazione alla mia migliore amica così potrà consigliarmi…”

Ma in questo caso entrerebbero in gioco altre considerazioni, di tipo soggettivo, per le quali si potrebbe scrivere un saggio.

Diciamo quindi che in questa sede, ci limiteremo a considerare la registrazione di una chiamata come quello che rappresenta in termini oggettivi, ossia la semplice memorizzazione di quanto “avvenuto nell’etere”. Ad esempio se ne potrà notare l’estrema utilità quando, non avendo carta e penna sotto mano, si dovranno prendere determinati impegni (appuntamento dal dottore, promessa fatta per quella data ora e in quel dato giorno e così via).

Chiarito questo, possiamo tranquillamente passare in rassegna una selezione delle migliori applicazioni gratuite ed in italiano per registrare le proprie telefonate con uno smartphone Android.

 

 

CALL RECORDER

Si tratta di un’applicazione che permette di registrare tutte le chiamate. Le opzioni sono tante, infatti è possibile attivare o disattivare la registrazione di una telefonata, avviare o fermare l’audio, bloccare determinate registrazioni in modo tale da impedirne la perdita con la pulizia automatica.

Ulteriori funzioni invece si possono ottenere solo tramite la versione Pro e parliamo di condivisione delle registrazioni (ad esempio con la propria e-mail), della visualizzazione della chiamata a fine telefonata, nonché della sincronizzazione con Dropbox e Google Drive.

Nel caso si dovessero riscontrare dei problemi, lo sviluppatore di questa app fornisce utili consigli per una configurazione ottimale del proprio dispositivo. Dal pannello delle impostazioni basterà scorrere ad “impostazioni di registrazione” e provare le diverse configurazioni:

  • Formato file -> mp3, Fonte audio -> Linea telefono
  • Formato file -> mp3, Fonte audio -> Mic
  • Formato file -> mp3, Fonte audio -> voce dell’interlocutore
  • Formato file -> mp3, Fonte audio -> Propria voce
  • Formato file -> 3gp, Fonte audio -> Linea telefono
  • Formato file -> 3gp, Fonte audio -> Mic

[appbox googleplay polis.app.callrecorder&hl=it]

 

 

AUTOMATIC CALL RECORDER

Può registrare tutte le chiamate ed è possibile abilitare la funzione di salvataggio anche solo su alcune di esse. E’ possibile decidere quali chiamate registrare o ignorare (ad esempio selezionando la funzione che esclude la registrazione di chiamate con i numeri presenti in rubrica). Le registrazioni si potranno riascoltare in qualunque momento e sarà anche possibile aggiungervi note.

Permette, oltre  alla condivisione, anche la sincronizzazione con Google Drive (per versioni Android 3.0 o superiori), Dropbox o nel cloud.

La qualità di registrazione è buona ma come al solito, prima di decidere di procedere all’eventuale acquisto della versione Pro, si consiglia sempre un pre-utilizzo di quella Free.

Quest’app permette anche la scelta della sorgente audio, funzione molto utile per verificare e selezionare la qualità migliore rispetto al proprio smartphone.

Le registrazioni vengono archiviate direttamente nella cartella Inbox, con la possibilità comunque di selezionare la scheda SD.  Il numero di chiamate che si possono registrare non ha limiti: l’unico limite è dato dalla memoria del dispositivo o della scheda di memoria.

Con Automatic Call Recorder è possibile registrare tutte le chiamate in entrata e in uscita, escludere determinati contatti (o anche tutti), non registrare chiamate tranne quelle di determinati contatti, salvare automaticamente nel cloud le chiamate di determinati contatti (solo nella versione Pro).

Insomma un’app davvero completa, semplice da utilizzare e che fa tutto quello che promette.

[appbox googleplay com.appstar.callrecorder&hl=it]

 

 

REGISTRATORE DI CHIAMATA

Semplice intuitiva e leggera offre le funzioni principali di registrazione ed una volta scaricata è attiva di default la funzione di registrazione.

Cliccando poi sui tre pallini verticali posti nella parte alta del display, si può accedere ad un semplice menu dov’è possibile scegliere se mantenere o meno attiva la registrazione, se mostrare le notifiche e selezionare eventuali contatti da ignorare. Non offre particolari opzioni (come la scelta della sorgente audio, infatti viene utilizzato il microfono del telefono) ma fa comunque il suo dovere.

È l’ideale per chi non vuole perdere troppo tempo e ama la semplicità.

[appbox googleplay  com.meihillman.callrecorder&hl=it]

 

 

REGISTRATORE DI CHIAMATE

Da non confondere con la precedente (anche se il nome quasi identico potrebbe trarre in inganno) con la quale condivide la semplicità ma se ne discosta per alcune opzioni in più.

Una volta installata, viene subito richiesta l’accensione automatica dell’altoparlante al fine di migliorare la qualità della registrazione. Cosa che comunque potrà anche essere fatta successivamente nelle impostazioni dell’app.

E’ possibile poi impostare il volume ma è consigliabile non esagerare: un volume troppo alto può influire sulla qualità di registrazione e solitamente un livello 1 è sufficiente. È inoltre possibile cambiare il colore dello sfondo scegliendo tra nero, grigio e legno. Funzione interessante è invece quella relativa alla risoluzione dei problemi che propone dei suggerimenti utili a migliorare la registrazione.

[appbox googleplay com.enlightment.voicecallrecorder&hl=it]

 

 

ANOTHER CALL RECORDER – ACR

Another Call Recorder è una delle applicazioni gratuite per la registrazione delle chiamate tra le più apprezzate e conosciute. Tra le varie funzionalità troviamo la possibilità di raggruppare le registrazioni per data, di contrassegnare le conversazioni importanti, la protezione con password delle registrazioni, il supporto di diversi formati di registrazione (ogg, 3gp, mp4, wav), la selezione dei contatti da registrare e l’avvio posticipato delle registrazioni.

Come per ogni applicazione, anche qui abbiamo la possibilità di passare alla versione Pro che in questo caso consente l’utilizzo di Google Drive e Dropbox e l’invio automatico via mail.

[appbox googleplay com.nll.acr&hl=it]

 

 

REGISTRATORE AUTOMATICO

L’applicazione offre una versione di prova full-optional di 2 settimane al termine del quale, se si vuole continuare ad usarla, sarà necessario acquistare la versione Premium (ad un prezzo di € 6.30). I limiti di tempo non sono in genere molto apprezzati, ma in questo caso, potendo sfruttare a pieno tutte le funzionalità di un call recorder, possiamo valutare più attentamente se convenga o meno acquistare un’applicazione di questo tipo (da tener presente che tutte queste applicazioni sono molto simili tra loro) o se sia più che sufficiente mantenere una versione Free.

Questo Recorder ha innumerevoli settaggi che vanno dalla scelta del tema (chiaro o scuro) al tipo di sorgente audio, dai filtri relativi ai contatti da registrare o meno ai servizi cloud: Dropbox, GoogleDrive e OneDrive. È possibile impostare una password di protezione delle registrazioni e anche visualizzare la quantità di memoria disponibile sul dispositivo con le relative ore di registrazioni ancora a disposizione.

Insomma, una bella app molto curata e completa (anche se forse un po’ troppo cara, n.d.r.).

[appbox googleplay com.globaleffect.callrecord&hl=it]

 

Leggi anche:

Si suggerisce l’utilizzo di queste applicazioni singolarmente e non contemporaneamente ad altri registratori, al fine di evitarne il malfunzionamento. Inoltre, non tutti i telefoni supportano adeguatamente la registrazione delle chiamate e questo dipende fondamentalmente dalle diverse marche e modelli di smartphone.

E voi cosa pensate della registrazione di chiamate telefoniche? Usate una di queste app?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *