Cortana per Android: data di uscita della prima beta

Conoscerete tutti Google Now, l’assistente vocale realizzato da Big G. Poco noto, o almeno così sarà ancora per qualche settimana, è invece la sua variante targata Microsoft e chiamata Cortana.  Si tratta di sistemi completamente diversi sia per funzione che per algoritmi di riconoscimento, ma svolgono il medesimo compito: dovrebbero aiutarci semplificandoci la vita quasi come fossimo dei Tony Stark in compagnia del nostro personale Jarvis.

cortana-600px

Infatti Google Now, che permette comunque di compiere un gran numero di azioni senza sfiorare lo schermo, è leggermente meno avanzato di Cortana. Benché il sistema sia rimasto segregato all’interno dell’ecosistema di Microsoft per lungo tempo, le cose potrebbero cambiare. E’ ormai noto che l’azienda voglia estendere la compatibilità del suo sistema anche su altre piattaforme software, ma non si conosceva sin’oggi la data di lancio ufficiale.

Sono infatti emerse nelle ultime ore ulteriori informazioni circa il mese in cui la voce femminile di Cortana approderà sul robottino verde. Microsoft ha infatti rivelato che a partire dal mese di luglio, una versione beta di Cortana sarà disponibile per il download sui dispositivi Android.

Bisogna chiarire una cosa: per quanto perfezionata possa essere, l’applicazione caricata sul Play Store non sarà mai come l’originale. Potrà però servire per facilitare la sincronizzazione tra i dispositivi mobile e il PC di casa operante grazie a Windows 10, il prossimo Major Upgrade targato Microsoft. La società infatti spiega:

On your Android phone you can ask Cortana to remind you to walk the dog at 8pm in the evening, and then when you’re watching a movie your Xbox will interrupt playback to let you know it’s time to take the dog out.

Cortana-android-840x644

La concorrenza non manca: recentemente infatti SoundHound, un’azienda specializzata nel riconoscimento delle tracce audio, ha realizzato un suo personale assistente vocale. Noi di Enjoyphonebog.it l’abbiamo testata, e nonostante sia ancora in fase beta, i risultati sono davvero incoraggianti! Sarà comunque interessante vedere come si comporterà Cortana, e quali strane domande proferiranno gli utenti. Speriamo non facciano fare figuracce simili a quelle diffuse in rete da Siri.

Leggi anche | Come attivare Hound senza invito – La guida completa [Video]

Non sono disponibili ulteriori indicazioni, dunque per fare un sunto dell’articolo potremmo affermare che presto Cortana comincerà a fare compagnia agli utenti Android, benché non sappiamo con esattezza quando. Cosa ne pensate di questo nuovo servizio?Lo installerete?

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *