iOS 9 introduce il supporto nella camera frontale al flash e registrazione a 1080p!

Qualche giorno fa al WWDC15 Apple ha dato un assaggio di quello che sarà il nuovo aggiornamento del proprio sistema operativo.

Sia la nuova versione mobile iOS 9 che quella Desktop con OS X “El Captain” riceveranno numerose feature che andranno senz’altro a completare maggiormente e migliorare l’esperienza data ai propri utenti.

ios-9-how-download

Dopo il rilascio della prima versione beta di iOS 9 gli sviluppatori si stanno mettendo all’opera per scovare tutte le nuove funzionalità e stringhe di codice introdotte in modo da aggiornare le proprie applicazioni subito dopo il rilascio della versione definitiva del OS.

Leggi anche | iOS 9 beta 1 – ecco tutte le novità introdotte

Nelle ultime ore grazie ad uno sviluppatore – chiamato Hamza Sood – che ha pubblicato il tutto sul suo profilo Twitter, sono state scovate alcune stringhe di codice che rivelano nuovi supporti sulla fotocamera anteriore con qualche novità che potremo vedere già sulla prossima generazione di iPhone.

Secondo il codice sorgente, nella prima versione beta di iOS 9 viene aggiunto il supporto alla registrazione di video a 1080p tramite la fotocamera frontale e a 240 fps (a 720p).

Ricordiamo che la fotocamera anteriore di iPhone 6 e iPhone 6 Plus registra a 720p.

facetime_ios9

Inoltre, sempre il codice di iOS 9, viene rilevata un’interessante nuova funzionalità che potrebbe essere introdotta nel nuovo iPhone 6S o iPhone 7.

iOS 9 supporta il flash sul sensore frontale!

Il tutto andrà sicuramente a migliorare l’esperienza video-chiamata “FaceTime” di Apple.

Ovviamente, Apple si riserva a tenere nascoste le nuove funzionalità che riguarderanno il sensore posteriore anche se, con molta probabilità Apple per i prossimi melafonini passerà dai 8 megapixel attuali ai 12 megapixel che sono previsti per la prossima dotazione di iPhone 6S (o iPhone 7).

Apple ricordiamo che ha recentemente acquisito per ben 20 milioni di dollari la società LinX, una casa specializzata nella produzione di sensori fotografici in qualità DSLR il che porterà sicuramente un’elevatissima resa mantenendo le dimensioni del sensore molto ridotto oltre che un HDR molto più fedele in condizioni di bassissima luminosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *