Xiaomi Mi5 e Mi5 Plus saranno alimentati da un SoC Snapdragon 820

Da un rapporto odierno pubblicato su XiaomiToday, sembra proprio che la casa cinese oramai diventata realtà mondiale o non più promessa in campo telefonico, voglia fare le cose in grande offrendo una versione normale del prossimo flagship più una versione premium sul suo prossimo modello di punta.

Un pò quello che stanno facendo i vari OEM come Samsung o Apple. I prossimi modelli Xiaomi Mi5 e Mi5 Plus vedranno la luce il mese di novembre; saranno costruiti completamente in metallo e senza cornici laterali, una moda questa che sta letteralmente impazzando soprattutto nel mercato cinese.

Ma la notizia più ghiotta è che a bordo di questi gioiellini asiatici ci sarà il nuovo SoC Snapdragon 820 di casa Qualcomm, che dovrebbe includere una soluzione definitiva al tanto sparlato (reale o immaginario) problema di surriscaldamento che aveva afflitto il processore Snapdragon 810.

Presentazione a novembre e rilascio sul mercato mondiale all’inizio del 2016, questo è quello che hanno in mente i vertici di questa oramai affermata casa costruttrice asiatica.

Xiaomi-Mi5

Il resto delle specifiche tecniche saranno caratterizzate da un display da 5.2 pollici 2.5D, con risoluzione di 2560 x 1440 pixel, con due varianti: una da 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna e l’altra versione da 4 GB di RAM con 64 GB di memoria interna.

Una fotocamera impressionante da 16 megapixel e un sensore per la scansione delle impronte digitali faranno sicuramente gridare di gioia i fans di questo brand, senza scordarsi la batteria da 3.000 mAh e lo spessore limitato a 6.1 mm, più sottile a confronto con iPhone 6 che misura 6.9 millimetri di spessore.

Parlando della versione Plus o Premium, sarà equipaggiata da un display da 6 pollici (phablet) con una risoluzione di 2560 x 1440 pixel, 4GB di RAM offerto su tutte le varianti, mentre la fotocamera posteriore sarà di 20MP.

xiaomi-mi5

Sicuramente la casa asiatica con questo progetto prenderà seriamente in considerazione di espandere la commercializzazione anche nel nord dell’America e in Europa – ma a oggi sono solo supposizioni – come il prezzo di questo nuovo dispositivo che viene immaginato intorno a 371 dollari americani pari a 333 euro al cambio in data odierna.

Un prezzo sicuramente alettante, e la nostra speranza è vedere dei negozi fisici o online anche in Europa per Xiaomi, e non solo vendita di accessori ma anche di terminali per la completa consacrazione di questa confermata azienda leader nel settore mobile.

[Fonte]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *