Microsoft Windows 10: Il nuovo multi-tasking [Speciale]

Windows 10 è ormai di imminente rilascio, e in questo periodo che ci separa dal nuovo rivoluzionario sistema operativo di casa Microsoft andiamo a scoprire le novità che porterà in serbo il nuovo OS in un progressivo avvicinamento verso quello che molto probabilmente sarà il sistema operativo più usato da qui a qualche anno.

Una delle novità a cui punta Microsoft è sicuramente la possibilità di poter operare in maniera più fluida utilizzando tutto lo schermo o porzioni di esso contemporanemente. Ecco che l’obbiettivo del nuovo Windows 10 sarà in primis, sicuramente quello di aumentare la produttività degli utenti sia su postazione desktop che ovviamente tablet e mobile.

Seguendo questa linea guida Microsoft ha deciso di potenziare in modo radicale lo Snap delle finestre ovvero il multitasking che ci permette di visualizzare più informazioni da più sorgenti contemporaneamente sul display.

phprls5jk-640x640

 

Questa nuova funzione è stata introdotta con Windows 7, chiamata a suo tempo Aero Snap e permetteva di affiancare due finestre semplicemente trascinandole ai bordi sinistro e destro del desktop.

Con Windows 8 lo Snap venne allargato anche alle applicazioni e alle App mobile, permettendo l’utilizzo di due programmi contemporaneamente è adattandoli dinamicamente in base alla porzione di schermo che gli destinavamo.

Con Windows 10 il miglioramento del multitasking tanto amato dagli utenti verrà potenziato, permettendo di “ancorare” sullo stesso display fino a quattro finestre contemporaneamente, cosi facendo oltre a riempire tutto lo spazio disponibile avremmo accesso a più applicazioni, feature utile soprattutto nel mondo mobile, dove potremmo vedere un video e nello stesso tempo messaggiare con whatsapp, leggere la posta e scattare una fotografia, ad esempio.

gif windows 10

Inoltre, una volta aver posizionato le applicazioni nel modo desiderato, passando dalla modalità desktop alla modalità tablet (Continuum) e viceversa, il layout verrà preservato in modo da mantenere il proprio spazio di lavoro sempre e comunque.

Novità interessante che non vediamo l’ora di sperimentare dal vivo anche su smartphone e Tablet, voi l’avete già provato in beta? vi piace l’idea?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *