I migliori visori per la realtà virtuale su smartphone

La tecnologia VR, tanto agognata dai ragazzi patiti per la fantascienza, è ormai diventata realtà! Merito soprattutto di aziende lungimiranti come Google e Oculus che si sono impegnate al fine di proporre una soluzione tecnologicamente avanzata ma al contempo poco costosa.

Per coloro i quali fossero dello stile “vecchia scuola” e andassero ancora in giro con un nokia 3310, faccio un po’ di chiarezza presentandovi questo, è davvero il caso di dirlo, emozionante mondo. Con il termine generale VR (Virtual Reality o Realtà Virtuale in inglese) si suole indicare quell’insieme di apparati che in un certo senso ingannano i sensi al fine di creare un ambiente, per l’appunto virtuale, nel quale è possibile interagire con oggetti e persone in esso presenti.

Una simulazione della realtà effettiva che con il passare degli anni sta diventando sempre più realistica, attirando videogiocatori e non. Si potrebbero aprire numerosi dibattiti sull’effettiva utilità di tale tecnologia, spaziando da chi sostiene accanitamente il progresso della VR sperando in un futuro nel quale sarà possibile fare praticamente qualsiasi cosa si voglia, a chi invece si oppone temendo l’alienazione che ne deriva.

In ogni caso la Realtà Virtuale che prenderemo in esame nel corso di questo articolo è alquanto limitativa poiché coinvolge solo 2 dei 5 sensi, ovvero vista e udito. Infatti lo scorso luglio Google ha presentato al mondo la sua soluzione Low-cost per la realtà virtuale: si tratta di un semplice cartone che opportunamente ripiegato, e grazie anche all’ausilio di uno smartphone e alcune lenti, è in grado di trasformarsi in un pratico visore VR.

Questo dispositivo sta riscontrando un successo imprevedibile, non solo perché unisce qualità e prezzo basso ma anche perché permette di fare cose veramente sorprendenti. L’alternativa proposta da Google ai più costosi Gear VR di Samsung o Oculus Rift dell’omonima azienda ha consentito di fatto la rapida diffusione della tecnologia. Ovviamente, come i più attenti di voi potranno pensare, non si può parlare di VR nel senso stretto del termine, dato che come anticipato coinvolge solo il 40% dei nostri sensi, ma se allo stato attuale è in grado di far divertire così tanto giovani e meno giovani, pensate cosa sarà possibile fare nel futuro!

Proprio grazie alla facilità con cui oggi è possibile comperare uno di questi visori, abbiamo deciso di proporvi una lista dei migliori, o quelli da noi considerati come tali, ordinandoli dal più economico al più costoso. Quindi senza ulteriori indugi cominciamo!

Google Cardboard | da 2$

Google-Cardboard-from-2

Avete avuto modo di conoscerlo nel corso nelle descrizioni precedenti ma diamo un’occhiata più ravvicinata al visore VR più economico attualmente disponibile sul mercato. L’originale sviluppato da Google è poco altro che un elemento in cartone con lenti, un magnete, chiusura hook-and-loop in velcro e un elastico: dunque nulla che un comune ragazzo medio non potrebbe realizzare in classe o a casa.

google-Cardboard

BigG è però famosa per fare delle piccole cose dei grandi prodotti, ed ecco quindi che in breve tempo Google Cardboard ha conosciuto un successo impensabile e rappresenta tutt’oggi la scelta migliore per provare questa tecnologia. Molte aziende hanno colto il potenziale del prodotto realizzando cloni perfettamente funzionati ad un prezzo esiguo: con soli 2$ sarà possibile acquistarne uno: ma non vi aspettate un prodotto che duri nel tempo; pensate piuttosto ad un piccolo investimento per provare voi stessi l’esperienza surreale della realtà virtuale.

Link Acquisto | Google Cardboard

Link Acquisto | Cloni


Ritech VR | 11$

Ritech-VR-from-11

La soluzione proposta da Ritech è quella in assoluto più economica per avere un clone di Google Cardboard con tutti i suoi pregi ma realizzato in plastica, permettendogli quindi un’aspettativa di vita più elevata. Sebbene sia possibile trovarlo in rete per soli 11$ (circa 10€) tenete presente che la qualità, costruttiva e di visualizzazione, non sarà ottimale e nemmeno minimamente paragonabile a quella di Samsung o Oculus.

Pertanto se siete combattuti tra l’acquisto dell’originale visore Google, o un suo clone in cartone, e Ritech VR, il mio consiglio è quello di scegliere il secondo, sempre che non decidiate di acquistarli entrambi!

Link Acquisto | Ritech VR

 

ARCHOS VR Glasses | 10€

avr_img02

Su segnalazione di un nostro lettore, cito anche questo prodotto sfuggitomi prima. Si tratta di una soluzione a basso prezzo ma di discreta fattura, ovviamente in plastica. Il dispositivo risulta essere compatibile sia con prodotti iOS che Android, grazie all’applicazione disponibile per entrambi le piattaforme

Link Acquisto | ARCHOS VR Glasses

Xiaozhai Magic 3D Glasses | 18$

Xiaozhai-Magic-3D-Glasses-from-18

Simile al precedente, questo visore per la realtà virtuale offre una migliore esperienza per un costo lievemente superiore. Presenta una chiusura più sicura per lo smartphone, una cinghia morbida e comoda nonché una configurazione generale più curata rispetto al rivale Ritech VR. Gli utenti che lo hanno acquistato sostengono una migliore riproduzione di film 3D rispetto all’uso di giochi e di contenuti in VR. Il prezzo e di soli 15€

Link Acquisto | Xiaozhai Magic 3D Glasses

 

UnicornVR | 30$

UnicornVR-from-25

UnicornVR è la soluzione low-cost con il migliore rapporto qualità prezzo. E’ infatti possibile acquistarlo con un pratico telecomando bluetooth che permette la regolazione dell’immagine senza dover interagire con scomodi menu a tendina nonché mettere in pausa la riproduzione di un contenuto senza toccare lo schermo o qualsiasi altro tasto fisico. Il visore presenta poi una pratica imbottitura, un buon obbiettivo e un controller magnetico come quello presente sul Google Cardboard per un prezzo superiore alla media ma comunque non troppo elevato.

Link Acquisto | UnicornVR

 

Stooksy VR-Spektiv | 50€

Stooksy-VR-Spektiv-from-50

Con questo visore si compie un netto salto di qualità. Realizzato in Germania, sembra uscire da una stampante 3D visto il sistema di incastri; in realtà è realizzato con una material plastica espansa il che farà diminuire notevolmente il peso complessivo del prodotto.

Presenta un elevato numero di fori per la ventilazione ma manca l’imbottitura per gli occhi. Sono disponibili poi tre diverse dimensioni e gli utenti esaltano la qualità delle lenti in dotazione con una regolazione della nitidezza sino a +/- 2 diottrie. Il tutto con tre anni di garanzia per un prodotto che, perlomeno sulla carta, pare essere veramente ottimo. E’ reperibile su Amazon per “soli” 50€

Link Acquisto | Stooksy VR-Spektiv

 

Durovis Dive | 60€

Durovis-Dive-from-65

Un altro visore tedesco questa volta disponibile in due versioni per dispositivi da 5 e  7 pollici di schermo. Se volete andare in giro per le città con un tablet incollato alla testa, allora non esitate ad acquistarlo, a breve anche la versione per tablet da 12″ (ovviamente scherzo). Si tratta comunque di un prodotto di buona fattura che presenta però una lacuna significativa: manca infatti una cinghia che passi sopra la testa, il che comporta pressioni sconvenienti sulle guance e sono poi presente ulteriori difetti. Sconsigliamo quindi l’acquisto del prodotto che però non poteva mancare nella lista.

Link Acquisto | Durovis Dive

 

Homido VR | 70€

Homido-VR-from-86

Il prezzo di questo visore non è completamente giustificato dai materiali impiegati: è stato adottato un materiale plastico leggero e un sistema per la regolazione delle lenti alquanto semplice. La presenza delle cinghie contribuisce ad aumentare il confort generale grazie alla loro morbidezza ed elasticità. Sono però presenti alcuni difetti come l’eccessiva morbidezza dell’imbottitura che preme sugli occhi riducendo il confort. In compenso Homido è dotato di una pratica custodia per il trasporto e un panno per la pulizia delle lenti.

Link Acquisto | Homido VR

 

Gear VR Innovator Edition | 200$

Gear-VR-Innovator-Edition-200

Da alcuni utenti considerato il migliore visore per la realtà virtuale, il Gear VR è un prodotto eccezionale! D’altronde la collaborazione di Oculus e Samsung avrebbe necessariamente dovuto realizzare un device fuori dalla media, in grado di funzionare però solo con il Samsung Galaxy Note 4. Salvo questo inconveniente la qualità costruttiva è senza dubbio elevata anche se non in linea con il prezzo di mercato. Se siete possessori di un Note 4 e volete provare l’esperienza VR non fatevi scappare quest’occasione!

Link Acquisto | Gear VR