Google I/O 2015: quello che c’è da aspettarsi

L’atteso evento annuale indetto da Google nel mese di Maggio (precisamente il 28 e 29) è ormai alle porte e molti degli utenti Android si stiano chiedendo cosa il Google I/O possa riservarci. Bene, in questo articolo andremo a riassumere quali sono le novità più importanti che riguarderanno il panorama Android e non solo.

 

Android M

Android M, il prossimo capitolo della storia di Android, si preannuncia come un aggiornamento evolutivo su Android 5.0. Internamente definito dal nome in codice “Macadamia Nut Cookie”, Android M manterrà il Material Design visto in Android Lollipop ed apporterà miglioramenti con il vivavoce, la sicurezza, la privacy e verrà introdotta una API per la lettura delle impronte digitali.

Leggi anche | Android M come iOS: poca RAM e batteria, ecco la possibile data di uscita

 

Nuova politica di aggiornamento per i Nexus

nexus

Fonti straniere sostengono che Android M introdurrà un nuovo criterio di aggiornamento per smartphone e tablet Nexus di Google. Dal momento in cui Android M verrà rilasciato, tutti i dispositivi Nexus riceveranno gli aggiornamenti di sistema più importanti per due anni e le patch di sicurezza / manutenzione per tre anni successivi alla data di rilascio del nuovo sistema operativo. Ciò significa che il buon vecchio Nexus 4, Nexus 7 (2012) e Nexus 10, forniti con Android Jelly Bean, probabilmente non otterranno Android M ma otterranno un ulteriore paio di mesi di aggiornamenti di sicurezza.

 

Android Wear su iOS?

android-wear-ios

Secondo rumors sparsi in rete, si dice che Google abbia in mente di annunciare al suo Google I/O la compatibilità dei suoi dispositivi Android Wear con il sistema operativo di Cupertino, così da poter accoppiare i propri smartwatch con gli iPhone o gli iPad. Introducendo questa novità, gli utenti Apple non avrebbero più il vincolo di acquistare un Apple Watch così da poter sfruttare i weareble di casa Google.

 

Project Ara & Project Tango

project-ara

Lo sforzo di Google sui dispositivi modulari sarà ripagato presentando nei due giorni dell’evento i suoi due Project Ara e Project Tango basati sulla tecnologia modulare e sulla tecnologia 3D tanto apprezzate e discusse.

 

Android Auto

android-auto

Nuova novità per l’ecosistema Google che potrebbe trasformare i padiglioni del Google I/O in veri e propri showroom dove verranno esposte auto con a bordo il nuovo sistema operativo Android Auto che sfrutta la tecnologia di nVidia come processore.

 

Android Home & Android TV

android-home

Google non vuole proprio mancare in nessun ambito ed ecco che approda nel mercato della domotica annunciando Android Home le cui funzioni verranno esposte durante l’evento.