Google I/O 2015: quello che c’è da aspettarsi

L’atteso evento annuale indetto da Google nel mese di Maggio (precisamente il 28 e 29) è ormai alle porte e molti degli utenti Android si stiano chiedendo cosa il Google I/O possa riservarci. Bene, in questo articolo andremo a riassumere quali sono le novità più importanti che riguarderanno il panorama Android e non solo.

 

Android M

Android M, il prossimo capitolo della storia di Android, si preannuncia come un aggiornamento evolutivo su Android 5.0. Internamente definito dal nome in codice “Macadamia Nut Cookie”, Android M manterrà il Material Design visto in Android Lollipop ed apporterà miglioramenti con il vivavoce, la sicurezza, la privacy e verrà introdotta una API per la lettura delle impronte digitali.

Leggi anche | Android M come iOS: poca RAM e batteria, ecco la possibile data di uscita

 

Nuova politica di aggiornamento per i Nexus

nexus

Fonti straniere sostengono che Android M introdurrà un nuovo criterio di aggiornamento per smartphone e tablet Nexus di Google. Dal momento in cui Android M verrà rilasciato, tutti i dispositivi Nexus riceveranno gli aggiornamenti di sistema più importanti per due anni e le patch di sicurezza / manutenzione per tre anni successivi alla data di rilascio del nuovo sistema operativo. Ciò significa che il buon vecchio Nexus 4, Nexus 7 (2012) e Nexus 10, forniti con Android Jelly Bean, probabilmente non otterranno Android M ma otterranno un ulteriore paio di mesi di aggiornamenti di sicurezza.

 

Android Wear su iOS?

android-wear-ios

Secondo rumors sparsi in rete, si dice che Google abbia in mente di annunciare al suo Google I/O la compatibilità dei suoi dispositivi Android Wear con il sistema operativo di Cupertino, così da poter accoppiare i propri smartwatch con gli iPhone o gli iPad. Introducendo questa novità, gli utenti Apple non avrebbero più il vincolo di acquistare un Apple Watch così da poter sfruttare i weareble di casa Google.

 

Project Ara & Project Tango

project-ara

Lo sforzo di Google sui dispositivi modulari sarà ripagato presentando nei due giorni dell’evento i suoi due Project Ara e Project Tango basati sulla tecnologia modulare e sulla tecnologia 3D tanto apprezzate e discusse.

 

Android Auto

android-auto

Nuova novità per l’ecosistema Google che potrebbe trasformare i padiglioni del Google I/O in veri e propri showroom dove verranno esposte auto con a bordo il nuovo sistema operativo Android Auto che sfrutta la tecnologia di nVidia come processore.

 

Android Home & Android TV

android-home

Google non vuole proprio mancare in nessun ambito ed ecco che approda nel mercato della domotica annunciando Android Home le cui funzioni verranno esposte durante l’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *