ZTE Q519T: smartphone low cost con batteria 4.000 mAh

Siamo quasi tutti a conoscenza delle grandi società cinesi produttrici di smartphone capaci di offrire a prezzi molto competiti un hardware senza dubbio notevole. Tra le più blasonate conosciamo brand come Xiaomi, Meizu, Huawei e Lenovo; un’altra azienda che inizia a guadagnare fette di mercato è ZTE, un’azienda di vecchia data fondata nel lontano 1985. Dal 2009 siede al terzo posto della classifica dei venditori di dispositivi GSM.

Secondo recenti indiscrezioni apparse sul web sembra che la casa cinese sia in procinto di lanciare uno smartphone denominato ZTE Q519T, dotato di batteria 4.000 mAh ad un prezzo di soli 90 dollari (82 euro al nostro cambio). Il nuovo smartphone ZTE, capace di garantire grazie alla propria batteria un’autonomia fino a 35 giorni in stand-by, sarà fornito di tre modalità di risparmio energetico.

ZTE-Q519T-1-620x315

 

Ma vediamo le specifiche tecniche

Questo nuovo smartphone ZTE low cost è un dispositivo con display da 5″ pollici IPS con risoluzione di 720 x 1280 pixel (293 ppi). Ha un processore MediaTek MTK6735 Quad-Core da 1 Ghz associato alla GPU Mali T720MP1, 1 GB di RAM, 8 GB di storage (espandibile sino a 32GB tramite scheda MicrSD) ed una batteria al litio da 4.000 mAh.

La fotocamera posteriore è da 5 megapixel con lente in zaffiro, apertura f/2.0 e flash LED mentre, all’anteriore troviamo un sensore da 2 megapixel.

Troviamo poi il supporto alla connettività 4G/LTE, Dual-SIM, WiFi, Bluetooth 4.0, GPS, microUSB 2.0. Diversi i sensori presenti: accelerometro, sensore di prossimità, giroscopio.

Il nuovo smartphone ZTE low cost è disponibile in diversi colori (bianco, blu e oro) ed è equipaggiato con la versione di Android 5.0 (Lollipop).

Il device sarà venduto fuori dalla Cina e molto probabilmente arriverà in Europa con una commercializzazione fatta “a scaglioni“. 

Per chi non ha molte pretese questo ZTE Q519T potrebbe rientrare nella lista degli oggetti del desiderio, anche per via del prezzo (90 dollari) al quale sarà proposto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *