BlackBerry “Vendesi”, Microsoft è la principale candidata

BlackBerry l’azienda canadese, (conosciuta anche come Research In Motion o RIM fino all’inizio del 2013) fondata da Mike Lazaridis, famosa per lo sviluppo della sua piattaforma software per uso professionale, già da qualche anno è in forte crisi finanziaria e fa “gola” ai principali competitor del settore.

BlackBerry-Logo

Sopratutto, i brevetti in ambito sicurezza e produttività sono oggetto d’attenzione da parte di aziende come Samsung che già a suo tempo fu interessata all’acquisizione della suddetta società.

Ma nell’ultimo periodo anche altre aziende come Xiaomi, Lenovo, Huawei ed Microsoft in primis che, con l’imminente uscita di Windows 10 cercherebbe di prendere l’utenza più business a tutto vantaggio di una maggiore competitività in ambito smartphone. La casa di Redmond avrebbe anche il vantaggio che trattandosi di un brand territoriale, avrebbe maggior chance nell’acquisizione dato che le stesse autorità canadesi hanno più volte ribadito che la compagnia debba restare nel territorio canadese.

Sono stati annunciati dei tagli ai “piani alti” e proprio in questi giorni BlackBerry in una sua nota ha dichiarato:

– “Abbiamo deciso di consolidare la nostra attività software, hardware e applicazioni per i device e questo avrà un impatto sul nostro numero di dipendenti nel mondo”; – “Man mano che l’azienda entra nella sua nuova fase di rilancio, è nostra intenzione ricollocare le risorse in modo tale da permetterci di sfruttare al meglio le opportunità di crescita e raggiungere redditività sostenibile in tutti i nostri rami di attività” –

blackberry

Per il momento si parla di circa 7 miliardi per l’ operazione di acquisto ma, i vertici societari BleckBerry non hanno mai avanzato una formale richiesta di vendita anzi, è proprio notizia di questi giorni di un nuova strategia di rilancio da parte dell’azienda per riportarla ai vertici che le competono.

Nei piani di rilancio, oltre ad una maggiore competitività in ambito smartphone, BlackBerry sembrerebbe puntare maggiormente su altri settori; ad esempio è di BlackBarry lo sviluppo di  – connected cars Blackberry Qnx –  la nuova piattaforma di intrattenimento sviluppata e dedicata per il settore automobilistico.

blackberry-car_auto

Ma da sempre gli investimenti maggiori saranno puntati sulle peculiarità che hanno portato BlackBerry alla ribalta negli anni precedenti, quindi produttività, sicurezza e privacy. Ricordiamo a tutti come il sistema operativo di BlackBerry ad oggi sia in dotazione alle maggiori organizzazioni governative proprio per le sue caratteristiche.

Cari lettori, lascio a voi la domanda, riuscirà Microsoft a spuntarla?