iOS 9 e OS X 10.11 tutte le novità: sicurezza e ottimizzazione iPhone 4S e iPad

Per la prima volta in molti anni, Apple sta cambiando i suoi cicli annuali di aggiornamento di iOS e OS X, limitando nuove funzionalità a favore di una “grande attenzione alla qualità” almeno da quanto riportato da fonti vicine ai piani di sviluppo del sistema operativo della società.

iOS 9, nome in codice “Monarch“, sarebbe fortemente caratterizzata da ottimizzazioni, e lo stesso approccio pare sia stato adottato con OS X 10.11, nome in codice “Gala“.

WWDC ios9 (1)

Le fonti hanno rivelato ulteriori nuovi dettagli su come Apple ottimizzerà i nuovi sistemi operativi per migliorare la stabilità e le prestazioni, aggiungere diverse nuove funzionalità di sicurezza e fare importanti cambiamenti ai propri strumenti di programmazione per gli sviluppatori.

Secondo fonti nell’ambito dei dipartimenti di sviluppo di Apple, gli ingegneri di Cupertino hanno spinto i dirigenti ad incentrarsi sulla stabilità del sistema in stile Snow Leopard nel 2015, a seguito di numerosi bug riscontrati in entrambi i sistemi operativi.

Gli stessi dirigenti si sono opposti ad una pausa completa sul rilascio di nuove funzionalità, ma hanno accettato di concentrarsi sul mantenimento della qualità trattenendo alcune caratteristiche che sono state inizialmente previste per gli ultimi lanci del sistema operativo.

Leggi anche | iOS 9: ecco alcune novità in arrivo!

Ma andiamo ad analizzare tutto quello che ci aspetta dai prossimi iOS 9 e OS X 10.11 che verranno presentati con molta probabilità l’8 di giugno al WWDC 2015.

 

Nuove funzioni per iOS 9 e OS X 10.11

iOS 9 dovrebbe includere il nuovo font “San Francisco” utilizzato in Apple Watch come font predefinito di sistema, una nuova applicazione Home per la gestione dei dispositivi HomeKit, split-screen (multi-windows) per iPad ed una versione aggiornata per l’applicazione Mappe di Apple con le indicazioni dei trasporti pubblici.

apple-san-francisco

Stando agli ultimi rumors, il nuovo sistema operativo avrà delle modifiche anche a livello di interfaccia per continuare il lavoro svolto in OS X Yosemite.

Inoltre la nuova versione di OS X sarà dotata di un “Centro di Controllo” come quella presente in iOS che ingloberà molti controlli presenti nella menù bar del Mac tramite un pannello che sarà richiamabile dal lato sinistro del display.

Control-Center OSX

Saranno inoltre presenti i controlli rapidi per la riproduzione audio come in iOS. Tuttavia, il Centro di Controllo per il prossimo OS X è ancora in fase di sviluppo e potrebbe non essere rilasciato nella prossima versione di OS X 10.11.

 

Aggiornamenti di sicurezza – Rootless, iCloud Drive + Trusted Wi-Fi

Apple sta lavorando su miglioramenti significativi sulla sicurezza in entrambi i sistemi operativi con una nuova ed importante iniziativa denominata “Rootless”; un’applicazione riprogettata con la crittografia dei file di iCloud Drive ed una nuova funzionalità denominata “Trusted Wi-Fi”.

Rootless

Apple sta lavorando ad un nuovo sistema di sicurezza chiamato Rootless, che viene descritto internamente come un “enorme” modifica a livello di kernel sia per OS X che per iOS.

Per aumentare la sicurezza delle estensioni e preservare la sicurezza dei dati sensibili, Rootless impedisce anche agli utenti a livello amministrativo di poter accedere a determinati file protetti sui dispositivi Apple. Le fonti dicono che Rootless sarà un duro colpo per la comunità del jailbreak di iOS visto che non permetterà l’accesso a dati importanti del sistema operativo.

iCloud Drive

Al fine di rendere la sincronizzazione delle applicazioni più sicura per i consumatori, Apple è in procinto di convertire molte delle sue app di base come Note, Promemoria e Calendario che, al momento utilizzano una sincronizzazione basata su server IMAP per la sincronizzazione dei contenuti tra dispositivi; con un nuovo aggiornamento andranno ad utilizzare direttamente iCloud Drive in modo da offrire una migliore crittografia end-to-end e una sincronizzazione più veloce rispetto ai server IMAP tradizionali.

Trusted Wi-Fi

Ultimo sul fronte della sicurezza, Apple sta lavorando su una nuova funzione chiamata “Trusted Wi-Fi” che dovrebbe essere rilasciata entro la fine dell’anno, ma che potrebbe essere rimandata al rilascio dei prossimi iOS e OS X.

Trusted Wi-Fi consentirebbe dispositivi Mac o device con sistema operativo iOS di connettersi a router wireless autorizzati senza ulteriori misure di sicurezza e con una connessione wireless maggiormente criptata per i router non attendibili.

 

Ottimizzazione per i dispositivi più vecchi

Al contrario di quello che solitamente si pensa e cioè che Apple rilasci sistemi operativi sempre più nuovi per promuovere l’acquisto di nuovi smartphone e tablet, pare che per la nuova versione di iOS non sarà così.

Infatti Apple, sembra che stia lavorando per ottimizzare al meglio iOS 9 in modo da farlo girare in maniera fluida anche sui dispositivi più datati come l’iPhone 4S e iPad Mini e tutti i dispositivi dotati del processore A5.

iOS 9(3)

Questa mossa sarebbe un cambiamento importante per iOS visto che la stessa Apple incoraggerà l’acquisto di dispositivi più datati aiutando di fatto la società nelle vendite all’interno dei mercati emergenti.

 

Swift 2.0

Oltre a riorganizzare il suo processo di sviluppo per rendere iOS compatibile con i dispositivi più datati, Apple sta preparando un importante aggiornamento per il suo linguaggio di programmazione Swift, introdotto al WWDC dello scorso anno.

Dal momento che Swift è ancora in evoluzione come linguaggio di programmazione, Apple non ha ancora incluso le “librerie di codice Swift“. Per questo motivo, gli sviluppatori che scelgono di programmare le applicazioni con Swift devono includere le librerie di codice all’interno delle loro applicazioni e, di conseguenza, le applicazioni su App Store scritte in Swift risultano essere molto pesanti.

Con iOS 9 e OS X 10.11, probabilmente questo cambierà: Swift sta programmando di aggiungere ciò che è noto come “Application Binary Interface (ABI)”, e le sue librerie di codice saranno quindi pre-installate nelle nuove versioni di iOS e OS X. Ciò significa che le applicazioni Swift aggiornate per iOS 9 e OS X 10.11 richiederanno meno spazio e consumeranno meno dati quando verranno scaricate tramite una connessione di rete dello smartphone.

Questa nuova caratteristica, sarà introdotta nella versione 2.0 di Swift, che sarà rilasciata alla WWDC 2015. Tuttavia sembra che al meno fino al 2016 e ad iOS 10, le applicazioni non subiranno alcuna modifica.

[via]